La denuncia su migranti e Ong: “Due navi sono finanziate dalla chiesa tedesca”

sabato 3 agosto 17:42 - di Davide Ventola

Il capo della chiesa tedesca (coi soldi dei contribuenti cattolici) finanzia le Ong Sea Eye e Lifeline e le rispettive navi. Gli sbarchi in Italia sono pagati (anche) da loro. Lo ricostruisce Il Giornale, che cita dati pubblici. Un segreto di Pulcinella, sul quale non c’è niente da ridere.

I nomi e i cognomi sono presto detti: il cardinale Reinhard Marx, presidente della Conferenza episcopale tedesca, fedelissimo di Papa Francesco, ad aprile ha firmato un assegno da 50mila euro per la Ong Sea Eye. Pochi mesi prima, il cardinale Marx aveva effettuato una donazione della stessa quantità ad un’altra Ong, quella che si occupa della nave “Lifeline” dipendente.

La chiesa tedesca finanzia gli sbarchi dei migranti

Nessun mistero. Il dato è stato fornito dalle stesse Ong tedesche. Senza la donazione del cardinale Marx sarebbero stati fermi, ha detto Gorden Isler, portavoce della Sea Eye. In un’intervista al settimanale der Spiegel in aprile Isler dichiarava:  «Se il cardinale Marx non ci avesse donato di recente 50mla euro, non saremmo riusciti a partire». Soldi personali del porporato? Neanche per sogno. Sono fondi della curia tedesca, arrivati dalla trattenute fiscali a favore dalla Chiesa cattolica. Equivalenti al nostro 8xmille.

L’organizzazione con sede a Ratisbona ha ringraziato espressamente giovedì il cardinale Reinhard Marx di Monaco, che, in risposta a una richiesta di aiuto, ha prontamente fatto una donazione di 50.000 euro al suo arcivescovado. La Chiesa cattolica tedesca è in ottima compagnia: anche le chiese protestanti e luterane hanno contribuito in maniera generosa: 190mila euro, solo da gennaio, nelle casse di Sea Eye, che con la nave Alan Kurdi punta sempre su Lampedusa per sbarcare i migranti recuperati al largo della Libia.

La protesta contro il cardinale Marx: “Non è una decisione cristiana”

Le critiche al supporto del Cardinale per la “Lifeline” erano immediatamente arrivate dalla partito della destra tedesca, AfD. Volker Münz ha definito «un’assurdità che il cardinale Marx sostenga la scialuppa di salvataggio privata» Lifeline «con risorse provenienti dalla tassa della chiesa». Per la destra tedesca, l’opera di “Lifeline” è «solo apparentemente cristiana». La presenza di tali navi nel Mediterraneo attirerebbe molte persone a intraprendere il viaggio pericoloso e rischiare la vita.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Mauro Collavini 5 agosto 2019

    hO UNA TEORIA PERSONALE per la maggior parte dei clandestini che cercano di arrivare in Italia; Si sa che in africa molti vivono in carenza di cibo, acqua. istruzione, sanità etc. ma quelli che arivano da noi stanno tutti bene, non hanno sofferto la fame, molti sono laureati e certo hanno un’ottima muscolatura; Vuoi vedere che sono i fortunati che hanno beneficiato per decenni dei denari che tramite organizzazioni e chiesa arrivavano dalle ns. tasche ai poveri africani, e che adesso la stessa chiesa e organiz-zazioni varie vicine alla sinistra li porta in europa per avere manodopera a basso costo da sfruttare economicamente?

  • 4 agosto 2019

    L’antipapa e i suoi seguaci non fanno altro che rimpinguare e il loro benessere economico e i loro capricci materiali.
    Purtroppo ci sono ancora tantissimi cattolici che seguono le loro prediche ed orazioni.
    Finché la Chiesa è in mano a queste persone bisognerebbe boicottarla e non andando più alle funzioni e non concedendo più elargizioni.

  • In evidenza

    contatore di accessi