Il sindaco dem: «Non ne posso più dei nomadi». E scrive a Salvini: «Aiutami tu»

venerdì 2 agosto 12:16 - di Renato Fratello

Claudio Marian da due anni è sindaco di Noventa di Piave (Venezia) alla guida di una giunta di centrosinistra. Esasperato dalle continue richieste dei nomadi ora ha chiesto aiuto al ministro dell’Interno Matteo Salvini. Lo ha fatto attraverso il consigliere comunale leghista Giorgia Andreuzza. Da anni, le famiglie nomadi che hanno preso possesso di alcune residenze vicino al centro città chiedono con insistenza al sindaco che la loro condizione venga regolarizzata. E lui ha scritto a Salvini. «Non sono “allineato” con Salvini – ha spiegato il sindaco, come riporta il Corriere – semplicemente in questa vicenda credo la pensi come me, che è necessario regolarizzare la situazione. Ora gli occupanti non pagano l’affitto, non hanno allacciamenti regolari ai servizi, creano disagio agli altri residenti».

Il sindaco dem contro i nomadi

Il sindaco dem cerca quindi l’appoggio dell’opposizione dopo che la Prefettura di Venezia ha spinto per concedere la residenza ai nomadi. «Chiediamo solo che vengano rispettate le regole. Non è una questione di colore politico, solo di legalità», ha spiegato la giunta di centrosinistra. «Le case dei nomadi – ha concluso Marian – non hanno l’agibilità e non hanno mai avuto il collaudo statico, ma questo non impedisce la residenza». E ora non resta che attendere la risposta di Matteo Salvini.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi