Il Ctim ricorda la tragedia di Marcinelle: l’omaggio agli italiani che persero la vita

giovedì 8 agosto 10:49 - di Redazione

«Altissimi sono stati i costi pagati dall’emigrazione italiana nel mondo». Ad affermarlo sono i vertici del Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo, Ctim. Il Segretario Generale Roberto Menia e il Presidente Vincenzo Arcobelli, ricordano la tragedia di Marcinelle, mettendo l’accento sull’omaggio da dedicare ai nostri connazionali che persero la propria vita tragicamente in quella miniera.

Il Ctim ricorda le famiglie italiane distrutte dal dolore

«Oggi più che mai», osservano Menia e Arcobelli, «il tema del rispetto del lavoro e delle regole della sicurezza sono al centro dell’attenzione generale, al fine di prevenire ulteriori incidenti che purtroppo, a distanza di tanti anni, accadono quotidianamente. Il lavoro deve essere tutelato sotto tutti gli aspetti. Numerosi sono gli episodi simili che ci fanno tornare alla mente il binomio italiani e incidenti sul lavoro: da Marcinelle a Monongah, da New York ad Adrian in Michigan tante famiglie sono state distrutte dal dolore per la perdita dei propri affetti».

La grande azione di Mirko Tremaglia

Il Ctim «partecipa commosso al ricordo dell’8 Agosto, sottolineando che fu il nostro fondatore Mirko Tremaglia il promotore della legge della giornata del Sacrificio del Lavoro Italiano nel mondo. Un riconoscimento ed un atto dovuto nei riguardi dell’emigrazione italiana nel mondo».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi