Forza Italia si agita troppo. Collegi e poltrone vengono dopo l’ok all’alleanza

martedì 13 agosto 10:33 - di Francesco Storace

Non è l’alleanza con Forza Italia che deve spaventare. Sicuramente meglio con loro che veder vincere Zingaretti (che infatti si è impaurito pure lui e ha ricominciato a parlare di governo di legislatura magari decennale). Ma infastidisce non poco che si debba sentir parlare solo di collegi, perché ci sono presunti padroni del territorio che hanno la paura fottuta di non essere rieletti. E allora? Se non fate i parlamentari chi se ne frega della Patria? E vi chiamate pure Forza Italia?

I diktat del passato

Riemergete dalla nebbia sul cervello e dite invece tranquillamente sì ad un’alleanza che sta nelle corde del vostro elettorato, anziché cominciare a sbuffare per qualche poltrona in più o in meno. Anche perché ad essere imbarazzante è persino il trattamento riservato a Giovanni Toti, che ora gli azzurri scoloriti vorrebbero cancellare dal pianeta. Ricorda Berlusconi quando grazie a Fini accettò il diktat verso La Destra e verso Casini? Poi vi prendeste “a diktat” fra di voi e la scommessa del Pdl finì malamente, come era immaginabile.

Ci sono “anche” gli elettori di Lega e Fdi

Ora, per rispetto degli elettori – ci sono anche quelli della Lega e persino quelli di Fratelli d’Italia, più numerosi dei vostri – si dica sì ad una coalizione che possa vincere le elezioni e comunque opporsi ad ogni vomitevole ipotesi di restaurazione di Palazzo. E poi nessuno dubita che la rappresentanza delle forze politiche debba essere garantita. Pensare di sedersi a un tavolo solo se già ci sono le percentuali pronte (e gradite) renderebbe ancora più arduo il percorso di alleanza. Tanti elettori arricciano il naso e vanno invece rassicurati.

Fare la parte dei poltronisti non aiuta a smussare gli angoli ma accentua i toni bellicosi. Datevi una stretta di mano e tentate di fidarvi se davvero dovete e volete governare l’Italia per cinque anni. Anche perché le elezioni vanno conquistate; e certo Zingaretti non starebbe lì a regalarvi seggi in quantità industriale.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • fabio dominicini 14 agosto 2019

    Ma il cav. non si è ancora reso conto che F I è scesa al 6% ed a seguito dell’espulsione di Toti, è destinata ad andare ancora più giù !?

  • Sandro Cecconi 13 agosto 2019

    Caro Storace,

    ormai la sinistra, ma non solo, è da dicembre 2017 sta avvelenando i pozzi della convivenza con le banalità più stupide e infamanti verso i propri avversari politici che invece considera i nemici. Ciò senza alcun ritegno, senza almeno un senso di vergogna.

    Ora sono curioso di aspettare le decisioni del Presidente della Repubblica in merito alle elezioni politiche oppure permetterà un altro obbrobrio e ribaltone politico.

    Sono due giorni con oggi che sta seguendo alcune trasmissioni che hanno come ospiti solo quelli della loro parte politica per cercare di ammaestrare gli italiani portando argomentazioni fuori della grazia di Dio.

    E poi esistono persone che pensano a come accaparrarsi poltrone ancor prima che vengano indette le elezioni.

    Vale la Pena che FdI mantenga in questo Parlamento la propria rappresentanza?
    Arrivati a questo punto occorrerebbe un’azione davvero “rivoluzionaria” tipo un “Aventino 2” per rimarcare tutto lo schifo che producono i falsificatori della Democrazia ormai assassinata alle spalle.

    Sono più che nauseato di quanto sta accadendo per la conquista del potere più becero, il potere per il potere. Disgustoso sotto ogni aspetto.

  • In evidenza

    contatore di accessi