Durigon (Lega) a Renzi: «Rassegnati e cerca di conservare un po’ di dignità»

domenica 11 agosto 11:36 - di Sara Gentile

«Leggo un’intervista a Renzi dal titolo “Folle votare subito, governo istituzionale, taglio dei parlamentari e poi referendum”. Che strana la vita, pensavo che la sua dignità avesse un valore minimo, mi sbagliavo».  Claudio Durigon deputato della Lega e sottosegretario al ministero del Lavoro commenta sarcastico sulla sua pagina Facebook l’intervista di Matteo Renzi che, adesso per paura di un flop elettorale e di perdere la poltrona, invoca l’inciucio. «Sapete – scrive – chi non ha votato il taglio dei parlamentari nelle tre votazioni precedenti? Il Pd, quello degli eletti amici di Renzi. Ora giustamente ha paura che il rinnovamento nel suo partito gli tolga la poltrona ed allora è di nuovo il nostro vecchio Renzi. È vero tutto ed il contrario di tutto, nel suo vocabolario manca una parola “coerenza”». Però, osserva Durigon, «sono contento perché così gli italiani capiscono cosa c’è dietro il taglio dei parlamentari. C’è il mantenimento della poltrona». Quanto alla sterilizzazione dell’Iva osserva che «gli italiani sanno che non è vero e che lo si può fare in qualsiasi momento».

Durigon a Renzi: «Basta col poltronificio»

E poi ancora: «Caro Renzi la Prima Repubblica è finita. Confido che presto vadano a casa tutti questi personaggi legati al poltronificio. Renzi, pensate sta facendo fare l’ennesima brutta figura a Zingaretti (per l’ennesima volta si capisce che non governa il Pd). E non posso credere che Grillo & co. si possono alleare in questa fase da prima repubblica». nel post Durigon allega la foto di un articolo apparso sul fatto quotidiano nel quale è chiaro «chi non ha votato il taglio dei parlamentari. Tutto ciò è molto ridicolo».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi