Colosseo e Fori Imperiali, i borseggiatori la fanno da padroni. E fioccano gli arresti

domenica 11 agosto 10:23 - di Redazione

Fori Imperiali, Colosseo e piazza Venezia sorvegliati speciali da parte dei carabinieri di Roma. Continuano i controlli per arginare i fenomeni di degrado, di illegalità diffusa e di abusivismo. Il bilancio delle attività è di tre persone arrestate e altre 7 denunciate a piede libero. Le manette sono scattate ai polsi di una ”batteria” di borseggiatori composta da un cittadino libico di 27 anni, un cittadino algerino di 29 anni e un cittadino francese di 26 anni. Erano tutti nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti. La banda è entrata in azione in piazza del Colosseo dove, confondendosi tra la folla di visitatori, hanno sfilato dalle tasche di un turista peruviano un telefono cellulare. La loro azione è stata tenuta d’occhio dai Carabinieri che li hanno immediatamente bloccati, recuperando la refurtiva che è stata subito restituita al proprietario.

Cinque cittadini del Bangladesh e due del Senegal, invece, sono stati sanzionati per aver molestato i turisti con pressanti richieste di elemosina o offrendo in vendita, con insistenza e petulanza, i loro oggetti illecitamente commercializzati. Tra questi, un cittadino del Bangladesh

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza

contatore di accessi