Bibbiano, la denuncia di Bignami: «Ecco perché il Pd non conosce vergogna» (video)

mercoledì 7 agosto 13:05 - di Mia Fenice

«Tutti abbiamo il dovere di denunciare e divulgare lo scandalo nello scandalo che si sta consumando in Emilia Romagna in queste ore sui fatti di Bibbiano». Galeazzo Bignami ha pubblicato un post accompagnato da un video sulla sua pagina Facebook per denunciare quanto sta accadendo in Emilia Romagna.  Scrive Bignami: «Sentite la farsa del Pd in Emilia Romagna. Non hanno limite alla vergogna! Dobbiamo farlo sapere a tutti».  Nel video il parlamentare di Forza Italia racconta che «proprio mentre  la magistratura ha confermato il provvedimento di arresto del sindaco Carletti, il Pd ha varato una commissione d’inchiesta (usando l’espressione del presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini) “per fare  verità e chiarezza sui fatti di Bibbiano”».

Bibbiano, la denuncia di Bignami

Poi Bignami elenca i fatti di Bibbiano: «Il 12 marzo 2015 Roberta Mori del Pd invita Andrea Carletti e Federica Anghinolfi nota esponente del Lgbt e responsabile dei servizi sociali a parlare di quanto fosse efficace ed efficiente il “sistema Bibbiano” in Emilia Romagna. Il 14 luglio 2016 l’onorevole Sandra Zampa del Pd invita la commissione parlamentare d’inchiesta sui minori Federica Anghinolfi. Sempre per parlare quanto fosse opportuno e positivo il sistema Valle d’Elsa. Il 15 settembre 2016 il Pd invita alla festa provinciale dell’Unità di Bologna Federica Anghinolfi a parlare di minori e affido. E potremmo continuare a lungo. Ecco i fatti. Ecco perché il Pd  – dice ancora Bignami – oggi non può erirgersi a paladino e giudice di quanto avvenuto. Non c’è limite alla vergogna del Pd che non solo ha inserito la commissione d’inchiesta ma ha deciso e votato che il presidente  fosse un esponente del Pd e il vicepresidente un espoente della sinistra italiana alleata in Emilia Romagna col Pd. Non sappiamo perché i 5S si sia prestato a questa farsa individuando come altro vicepresidente proprio un esponente del M5S. Quello che sappiamo è che tutto ciò è inaccettabile».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi