Uccide l’ex moglie al pianobar davanti a tutti e ferisce una bimba di 3 anni: è caccia al killer

domenica 14 luglio 13:57 - di Redazione

Ancora una donna uccisa, vittima della follia omicida e della violenza killer dell’ex marito. Ieri sera l’uomo, il 54enne Domenico Massari, è entrato all’interno dei Bagni Acquario di via Nizza a Savona e ha ucciso a sangue freddo a colpi di pistola la ex moglie 40enne, Deborah Ballesio. Oggi le ricerche dell’assassino sono state estese in tutta Italia.

Savona, spunta dal buio e uccide la moglie al pianobar

Per le prossime ore è previsto anche un vertice in Procura a Savona per fare il punto sulle indagini legate all’omicidio. La tragedia è avvenuta nella serata di ieri: l’uomo ha sparato alla ex mentre la donna, animatrice, stava lavorando all’interno del ristorante durante una serata di karaoke, davanti al pubblico che si trovava nel locale. I colpi sono stati esplosi a bruciapelo: la donna è morta dopo un’ora di tentativi di rianimazione. Nella sparatoria sono rimaste ferite altre 3 persone, tra cui una bambina di 3 anni. Sul posto sono intervenuti polizia e carabinieri, le indagini sulla ricostruzione sono affidate alla Questura. Massari, scappato subito dopo aver sparato, è ancora in fuga.

Ferisce 3 persone, tra cui una bimba di 3 anni

L’uomo risulta senza fissa dimora, pur avendo una residenza stabile, da quando era stato scarcerato dopo aver scontato 2 anni di carcere. Era stato condannato per stalking nei confronti della ex e per aver incendiato il suo locale, in Valbormida nell’entroterra savonese. Ad assistere alla scena ieri sera tanti testimoni: il locale era pieno, la donna stava animando un pianobar. L’omicida è uscito dal buio, dalla spiaggia, e ha fatto fuoco subito. Le altre persone rimaste ferite non avrebbero rapporti di parentela con la vittima. Secondo le prime ricostruzioni della notte, l’uomo potrebbe aver sparato con una pistola a tamburo, sulla scena non sarebbero stati infatti ritrovati i bossoli. E ora a caccia al killer.
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi