Turchia, incendio sulla petroliera SynZania: muore un ufficiale italiano

martedì 2 luglio 19:05 - di Redazione

Un’esplosione mentre caricava propilene: è morto così Roberto Monteguardia, ufficiale di macchina a bordo della petroliera italiana SynZania su cui era imbarcato. Il drammatico incidente che ha ferito 15 italiani, s’è verificato nella provincia turca di Izmir, secondo quanto riferito dalle autorità locali. La nave è stata ancorata a un porto nell’impianto petrolchimico di Petkim gestito dalla compagnia petrolifera statale azera SOCAR. A spiegare la dinamica dell’incidente mortale è stato il vice governatore di Aliaga Erhan Gunay. In ospedale sono finiti in particolare 15 marittimi italiani, un locale e un rumeno. Alla fine, per uno dei quindici italiani coinvolti nell’esplosione, esattamente Roberto Monteguardia, non c’è stato nulla da fare. La nave italiana è la SynZania, della compagnia marittima Synergas. L’incendio è scoppiato a causa di un motivo non specificato durante il collegamento con la Synzania per il riempimento di idrocarburi liquidi, hanno spiegato dal petrolchimico di  Petkim

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza