Imam insegna il Corano ai bimbi a colpi di bastone. Il sindaco Pd minimizza

giovedì 11 luglio 15:11 - di Davide Ventola

I bambini (tra i 5 e i 10 anni) che non sapevano a memoria i versetti del Corano venivano bastonati. Tenuti a pane e acqua, fino a notte fonda, per imparare alla perfezione come deve vivere un buon musulmano. Cronache da Kabul o da Islamabad? No, dalla provincia di Treviso. Più precisamente dal centro islamico di via Schiratti a Pieve di Soligo. A riportare la vicenda Il Gazzettino, che fornisce anche l’identità dell’imam in questione: tale Omar Faruk, 36 anni, bengalese. 

L’omertà della comunità islamica di Treviso

Il maestro di religione adottava metodi brutali con i piccoli allievi che gli venivano affidati durante le lezioni pomeridiane: girava tra i bambini impugnando un lungo bastone con una punta triangolare, e al primo sbaglio li colpiva alla schiena e alle gambe, li schiaffeggiava, oppure li minacciava terrorizzando indiscriminatamente bimbi e bimbe. Le aggressioni avvenivano in un clima di omertà del mondo islamico locale. Molti genitori sapevano dei metodi di Faruk, ma non hanno mai denunciato il maestro di religione. Se non fosse stato per le insegnanti italiane delle scuole elementari nei quali i bambini studiavano durante la mattina. I casi segnalati sono almeno una ventina: i bambini presentavano lividi, ecchimosi, gravi segni di malessere che non potevano passare inosservati. Da crisi di pianto ad attacchi di vomito, segni di disagio tali che sono stati segnalati prima ai genitori dei bambini (che hanno minimizzato) e poi ai carabinieri.

Il sindaco Pd si preoccupa del centrodestra: “Avranno reazioni da osteria”  

Da queste segnalazioni è partita l’indagine: per ora l’imam violento ha avuto come unico provvedimento l’allontanamento dalla provincia di Treviso. Il sindaco Pd di Pieve di Soligo, Stefano Soldan, ha commentato pensando più agli avversari politici che ai bambini vittime di queste violenze: «Ora non ci saranno reazioni sclerotiche da parte nostra e immagino già le speculazioni da osteria che nasceranno», ha detto Soldan. Durissima la presa di posizione del centrodestra. «Sono anni che denuncio come nella nostra Pieve di Soligo si assista ad episodi poco chiari – ha affermato Alberto Villanova, consigliere della Regione Veneto – con donne a volto coperto che girano per la città. Oggi, purtroppo, apprendiamo dalla stampa di un imam violento che bastona i bambini. Basta: il limite è stato oltrepassato». Mentre Fratelli d’Italia, attraverso la pagina Facebook locale, ha già annunciato che seguirà la vicenda da vicino. (Nella foto di copertina, una immagine di repertorio di una scuola coranica)

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza