Toscana, il Pd regala 4 milioni al business dell’accoglienza: la denuncia di FdI

giovedì 4 luglio 16:32 - di Redazione

«Il governatore Rossi e il Partito democratico calpestano il decreto sicurezza e regalano quattro milioni per far ripartire il business dell’ accoglienza immigrati». E’ quanto denuncia Fratelli d`Italia con il deputato Giovanni Donzelli e il capogruppo in Consiglio regionale della Toscana Paolo Marcheschi. «Oggi in Regione Toscana la commissione ha approvato una legge con cui si vogliono restituire le risorse tagliate per i Cas – spiegano Donzelli e Marcheschi in una nota congiunta – soldi dei cittadini che, per di più, finiranno per accogliere gli immigrati che secondo il Dl sicurezza sono in attesa di rimpatrio e quindi clandestini. Per ogni immigrato verranno stanziati da 600 a 1000 euro al mese. Verranno finanziati progetti di inserimento nella scuola e nel mondo del lavoro, progetti che in passato sono tutti miserabilmente falliti».

Denari pubblici regalati ai migranti

«Si tratta di una “legge bandiera” e, visto che la competenza è palesemente nazionale, verrà impugnata davanti alla Corte Costituzionale. Rossi vuole così fa peggio di Carola Rackete, perché non solo disobbedisce alla legge, ma lo fa utilizzando soldi pubblici. Così facendo, inoltre, – concludono – la Toscana e le regioni che faranno lo stesso diventeranno il porto franco per tutti i clandestini che si trovano sul territorio italiano».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza