Scoperta la tomba di un guerriero gallo che combatté contro Giulio Cesare

mercoledì 24 luglio 17:17 - di Redazione

La tomba di un antico guerriero dei Galli, una sorta di vero Asterix, che combattè contro Giulio Cesare è stata scoperta nel Sussex, nell’Inghilterra meridionale, dove si sarebbe rifugiato in seguito per sfuggire alla rappresaglia dei legionari romani. Nel sito funerario tornato alla luce il guerriero gallico fu sepolto con il suo elegante e ornato copricapo e con alcune armi, verso il 50 a.C. Gli archeologi britannici hanno descritto la scoperta come “la tomba di un guerriero più elaborata e attrezzata mai trovata in Inghilterra”. I reperti saranno esposti al Novium Museum di Chichester nel West Sussex, città fondata dai Romani con il nome di Noviomagus Reginorum, nel gennaio 2020, quando sarà aperta una mostra che racconterà la storia avventurosa di questo capo guerriero dei Galli che dalla Francia attraverso la Manica per combattere contro i Romani. La tomba – riferisce la stampa londinese che ha paragonato la scoperta al personaggio dei fumetti francesi di Asterix, il piccolo guerriero creato da Albert Uderzo e René Goscinny – è stata trovata durante gli scavi per la realizzazione di un complesso residenziale a Berkeley Homes nel North Bersted nel 2008, ma ci sono voluti anni di studi, analisi scientifiche e conservazione per restaurare i reperti e preparare i manufatti da esporre al pubblico.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi