Salute, sfida al Parkinson con una traversata a nuoto dello Stretto di Messina

venerdì 19 luglio 17:45 - di Redazione

Una traversata solidale dello Stretto di Messina per rilanciare la lotta al Parkinson. Lunedì 29 luglio alle 11 si svolgerà la quarta edizione della ‘Tancrede Swim Challenge… la sfida di un giorno la sfida per la vita’ dedicata alla famiglia Roy di Boston (Usa) che sostiene i progetti sociali dell’Associazione L’Aquilone. Saranno 30, di cui 6 parkinsoniani, gli atleti che quest’anno sfideranno gli oltre 3 chilometri di mare per raggiungere Cannitello in Calabria tuffandosi da Punta Faro. Testimonial di #SwimforParkinson è l’ex campione di nuoto Massimiliano Rosolino.

premium level=”1″ teaser=”yes” message=”Per continuare a leggere l’articolo”]

 

Dopo l’impresa del 2018 di Cecilia Ferrari, nuotatrice di Arona, affetta da Parkinson, per l’edizione 2019 l’evento si svolgerà col patrocinio della Fondazione Limpe per il Parkinson Onlus e l’Accademia Limpe – Dismov. La Fondazione, da sempre impegnata per migliorare la qualità di vita del paziente parkinsoniano e dei suoi familiari, quest’anno presenta 6 atleti con Parkison, che hanno deciso di cimentarsi in questa grande impresa dopo aver ascoltato l’esperienza diretta di Cecilia Ferrari, testimonial di #SwimforParkinson insieme a Massimiliano Rosolino, che ha raccontato lo scorso anno la sua storia nel corso della Convention dei pazienti ‘Parkinson: Corpo & Anima’, che si tiene ogni anno a Roma nel mese di ottobre. Cecilia che ripeterà l’impresa per la seconda volta. “Mi sono allenata con molto impegno e sono sicura di riuscire anche quest’anno”, dice durante un’intervista doppia realizzata con il campione di nuoto Massimiliano Rosolino e visibile sulla pagina Facebook della Fondazione Limpe per il Parkinson Onlus.

[/premium]

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza