Omicidio del carabiniere, sospesa la prof che aveva esultato: “Uno di meno”

domenica 28 Luglio 17:04 - di Lucio Meo

La speranza è che la sospensione sia solo il primo passo di un procedimento ancora più severo a carico della professoressa di storia dell’arte e disegno dell’Istituto Pascal di Romentino di Novara che ieri aveva esultato, su Fb, per l’uccisione del carabiniere Mario Cerciello Rega: “Uno di meno”, chiaramente con uno sguardo poco intelligente,  non ne sentiremo la mancanza”, aveva scritto  la signora Eliana Fortini.

Il primo a prendere posizione era stato il ministro della Pubblica Istruzione, Marco Bussetti, che aveva annunciato un’indagine immediata, al termine della quale ha deciso che la professoressa non dovrà tornare domani tra i banchi di scuola. Oltre alla sospensione, l’insegnante è già stata querelata per diffamazione dal Sap, sindacato autonomo di polizia. «Non è ammissibile che, di fronte alla morte di un carabiniere, una professoressa si permetta di scrivere “uno di meno” — ha detto il ministro Bussetti —. Abbiamo proceduto per le sanzioni disciplinari di conseguenza, questo è inammissibile, intollerabile, irrispettoso e vergognoso».

Tardive, inutili e ipocrite le rettifiche arrivare dalla professoressa dopo che era esploso il polverone sul suo post su Fb. «Sono stata fraintesa, intendevo dire che chi sceglie di fare il carabiniere deve accettare anche i rischi del mestiere. Se fosse morto un idraulico, una professoressa, un fornaio sarebbe stato diverso». Bla bla bla… roba da non credere, da un’insegnante alla quale affidiamo i nostri figli in una scuola…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • VITALE LIDO 29 Luglio 2019

    Non solo da sospendere bensì valutare il licenziamento di questa signora Eliana Fortini per le sue “indegne affermazioni” riguardo un “fedele servitore dello Stato”; fatto da segnalare all’Autorità Giudiziaria per la rilevanza penale che ne consegue !!!

  • Alberto Lazzari 29 Luglio 2019

    E due ma quanti insegnanti ci sono ancora di questa “razza”?

  • Silvia Toresi 29 Luglio 2019

    Una professoressa! Poveri noi!!!!!

  • daniela 29 Luglio 2019

    Questa persona fa parte di CERTI INSEGNANTI che devono istruire la popolazione del domani?!! E cosa ci si pu’ aspettare se poi vediamo certi atteggiamenti dei giovani! Lo imparano in classe da questi insegnanti! E poi ha anche LA FACCIA da DA LATO B di dire che è stata fraintesa…mandatela a pulire i giardini e dove sono i residui dei drogati…così la PROF con la puzza Sotto il naso…forse si renderà conto del lavoro delle forze dell’ordine…e spero proprio che il ministro dell’istruzione abbia un po’ di polso a non riammetterla all’insegnamento””!!!

  • rino 29 Luglio 2019

    Questo è un esempio di quel cancro della sinistra che pervade la società.

  • ardito 29 Luglio 2019

    Auguro che questa donna presto provi lo stesso dolore che stanno vivendo i parenti del carabiniere ucciso

  • Giuseppe Tolu 28 Luglio 2019

    Sospesa eh? Solo sospesa … Mannaggia d’una mannaggia!