Morti bianche, operaio salernitano muore folgorato dai cavi elettrici. Feriti due colleghi

mercoledì 10 luglio 10:25 - di Redazione

Un operaio di 57 anni, campano, è morto sul lavoro, folgorato mentre era impegnato con i cavi di alimentazione della linea ferroviaria di Brindisi. Due suoi colleghi sono rimasti feriti. Il drammatico incidente è avvenuto intorno all’una di notte in via Cappuccini, vicino alla stazione. I tre operai erano al lavoro per una ditta appaltatrice che stava eseguendo opere nella stazione di Brindisi per un potenziamento dell’infrastruttura, per conto di Italferr-Rete ferroviaria italiana. La vittima e i feriti sono tutti della provincia di Salerno, mentre l’impresa per la quale stavano effettuando l’intervento è di Roma. Dalle prime ricostruzion per consentire l’intervento era stata disattivata la tensione nei cavi su cui si doveva operare la squadra dell’impresa appaltatrice-. Ma il cestello del braccio elevatore su cui si trovava la vittima ha toccato accidentalmente uno dei cavi che invece non doveva essere sottoposto a manutenzione, e in cui c’era corrente.I due feriti sono ricoverati all’ospedale Perrino di Brindisi.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza