Migranti, sondaggio Swg: il 55% degli italiani favorevoli al muro con la Slovenia

martedì 2 luglio 17:40 - di Corrado Vitale

La Guardia di Finanza ha fatto bene a dare lo stop alla Sea Watch davanti al porto di Lampedusa. La capitana Carola ha  sbagliato a forzare il blocco. Linea dura con i paesi Ue che si rifiutano di accogliere i migranti che viaggiano su navi  battenti la loro bandiera. E poi il dato, per certi aspetti, più clamoroso: sì a un muro tra Italia e Slovenia per respingere i migranti che tentano di attraversare la frontiera. La maggioranza degli italiani la pensa così su tutti questi temi incandescenti. È quanto risulta da un sondaggio Swg effettuato in questi giorni di agitazione e di divisione dell’opinione pubblica.

Ma ecco, domanda per per domanda, le percentuali delle risposte. Alla domanda “lei è d’accordo con la decisione di impedire l’attracco a Lampedusa e lo sbarco dei migranti?” ha rsposto affermativamente il  52% per cento del campione, diviso tra chi è “molto” e chi “abbastanza”  d’accordo. Quanto al comportamento della capitana, esprime il suo dissenso il 52%. Il 55% degli intervistati è poi d’accordo sull’idea di “ripristinare i controlli e costruire barirere su confine con la Slovenia”. Ancora più schiacciante (il 75%) è la maggioranza di coloro che auspicano la linea dura con quei paesi che si rifiutano di accogliere i migranti raccolti dalle loro navi. Il 54% del campione non è invece d’accordo con la provocazione di Salvini di non identificare i migranti sbarcati a Lampedusa per fare un “dispetto” agli altri partner dell’Ue. Il caso Sea Watch 3 ha portato infine ulteriori consensi alla Lega (+07%), che nelle intenzioni di voto è ora al 38 per cento.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi