La Grecia volta pagina: la vittoria del centrodestra fa subito calare lo spread e rilancia l’economia

lunedì 8 luglio 14:39 - di Domenico Bruni

“Accettiamo il verdetto del popolo”. È con queste parole che ieri notte il primo ministro Alexis Tsipras ammette la sconfitta alle elezioni politiche anticipate. “Abbiamo assunto decisioni difficili per portare la Grecia dove è oggi e abbiamo pagato un pesante prezzo politico”, ha dichiarato il leader di Syriza, assumendosi la responsabilità della sconfitta. Si chiude insomma l’era Tsipras. Il leader di Nuova democrazia, Kyriakos Mitsotakis, ha giurato come premier greco all’indomani del voto che ha assegnato ai conservatori la maggioranza assoluta dei seggi, 158 su un totale di 300. Oggi avverrà il passaggio di poteri tra Mistotakis e il premier uscente Tsipras. Nel corso della giornata, il leader conservatore annuncerà poi il nuovo governo, cui la fiducia sarà votata dal Parlamento il prossimo 21 luglio.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza