La California trema ancora: panico per il più forte sisma degli ultimi 20 anni (video)

sabato 6 luglio 13:04 - di Redazione

Molta paura per la nuova violenta scossa di terremoto in California a distanza di soli due giorni. Questa volta il panico è salito alle stelle. Secondo l’Us geological survey, il sisma di magnitudo 7.1 della scala Richter è stato registrato nel sud dello Stato alle 20.19 ora locale, le 5.19 in Italia. Sono state poi registrate decine di scosse di assestamento, la più forte delle quali di magnitudo 5,5. L’epicentro è stato localizzato a 900 metri di profondità, nella stessa zona desertica colpita del sisma di giovedì, nei pressi della città di Ridgecrest, cittadina di poco più di 2mila abitanti a circa 180 chilometri a nordest di Los Angeles.

California nel panico, ma non ci sono morti

Per fortuna non ci sono morti, al momento. Si registra il ferimento di alcune persone a Ridgecrest. Molta paura, ma i danni non sono rovinosi. Il portavoce della Contea di Kern, Megan Person, parla di circa 2mila persone senza luce a Ridgecrest e nelle aree vicine, dove si registrano anche alcuni incendi. Secondo una prima valutazione fatta dai servizi di soccorso, di cui ha dato conto il capo della polizia di Ridgecrest, Jed McLaughlin, i feriti non sono gravi e non ci sono stati danni importanti a seguito del terremoto, che è stato seguito da almeno 16 scosse di assestamento. Il sindaco della cittadina, Peggy Breeden, ha detto che le unità di soccorso sono in stato di massima allerta e ha riferito che “ci sono stati incendi, fughe di gas, qualche ferito lieve e blackout elettrici: stiamo affrontando tutto questo nel miglior modo possibile”. Oltre mille vigili del fuoco mobilitati. Si tratta del più forte terremoto mai registrato nello Stato negli ultimi 20 anni: secondo l’Istituto geofisico americano (Usgs) è stato avvertito anche in Messico.

Nessun danno rilevante alle infrastrutture, nessun morto e nessun ferito grave a Los Angeles: è quanto si legge in un bollettino diffuso dai vigili del fuoco della città. I vigili del fuoco hanno quindi dichiarato conclusa l’emergenza e hanno ripreso le normali operazioni. “Vi chiediamo di considerare il terremoto di stanotte come un promemoria per essere preparati”, si legge ancora nel comunicato. Le immagini del sisma si moltiplicano, molte assai impressionanti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza