Il maltempo fa tre vittime: ragazza uccisa da una tromba d’aria a Fiumicino

domenica 28 luglio 10:53 - di Redazione

Forti temporali, grandinate e improvvisi nubifragi. Sono tre i morti del maltempo in Italia. Dopo l’atleta norvegese uccisa ieri da un fulmine durante la Suedtirol Ultra Skyrace, in Alto Adige, nelle prime ore di questa mattina una giovane donna ha perso la vita nella zona di Focene, nel comune di Fiumicino, a causa di una tromba d’aria. Mentre il corpo di un uomo di 75 anni, disperso da ieri pomeriggio, è stato trovato morto a Olmo, nel comune di Arezzo.

L’intensa perturbazione, pilotata da un vortice sulle regioni centro-settentrionali, ha attraversato nella notte gran parte d’Italia, concentrandosi soprattutto sulle regioni centro-settentrionali. Nel Nordovest, tra basso Piemonte e Liguria, gli accumuli pluviometrici anno raggiunto gli 80mm al confine tra Cuneese e Imperiese. Mentre si è attenuato il maltempo sulle Alpi orientali, piogge e temporali hanno colpito anche l’Emilia Romagna e il basso Veneto.

I fenomeni più intensi si sono tuttavia registrati al Centro, con la Toscana flagellata da grandinate e nubifragi che hanno provocato pesanti allagamenti soprattutto nell’Aretino e in Valdelsa. A Olmo, nel comune di Arezzo, un uomo di 75 anni, disperso da ieri pomeriggio intorno alle 17, è stato trovato morto questa mattina vicino al campo sportivo. La scomparsa dell’anziano è avvenuta durante il nubifragio che si è abbattuto sulla città di Arezzo nella giornata di ieri. L’auto del 75enne è stata trovata nei pressi del sottopasso delle Ristradelle.
Sempre in provincia di Arezzo, alcune persone sono state evacuate a Pieve a Quarto per lo smottamento di un terreno e altre quattro da via Anconetana, nel capoluogo di provincia, per la caduta di un controsoffitto e l’allagamento abitazione. Al momento 647 le persone senza luce, comunica Enel.

Maltempo: chiusa la metro di Roma

Le violente piogge hanno causato danni anche a Roma, dove sono stati 130 gli interventi dei vigili del fuoco nella notte. In zona Battistini, in via Andrea Verga, è crollato il muro di contenimento di un palazzo, i seminterrati si sono allagati e i vigili del fuoco hanno fatto evacuare gli abitanti.

Chiuse per l’acqua le stazioni della linea A della metropolitana di Roma Repubblica e Cipro. “I treni – spiega l’Atac – non fermano temporaneamente a stazioni Repubblica e Cipro per la presenza di acqua proveniente da aree esterne. Tecnici al lavoro per pulizia e ripristino”.

“Focene sembra un teatro di guerra”

Su Facebook, il sindaco di Fiumicino Esterino Montino ha condiviso le foto della devastazione: «La tromba d’aria che ha colpito Focene intorno alle 2.15 ha fatto moltissimi altri danni colpendo una ventina di case circa. Una di queste è stata completamente distrutta. Ci sono alberi divelti, calcinacci, recinzioni abbattute, auto danneggiate ovunque. Una situazione gravissima: sembra un teatro di guerra». Proprio la tromba d’aria ha scaraventato contro il guardail l’auto di una 26enne del posto, che era uscita per comprare le sigarette. Per la giovane non c’è stato niente da fare.

Nuova allerta meteo in 4 regioni

Dalla tarda mattinata di domenica 28 luglio, sono attesi venti forti o di burrasca dai quadranti occidentali su Sardegna, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania e Puglia settentrionale, con raffiche di burrasca forte sull’isola e sui crinali appenninici. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, grandinate e forti raffiche di vento.
Sulla base dei fenomeni previsti e in atto il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le regioni coinvolte, ha valutato anche per la giornate di oggi allerta arancione in Lombardia, Veneto, Liguria e Lazio. Valutata, inoltre, allerta gialla, sulle restanti regioni settentrionali e centrali, sull’Abruzzo e su parte di Molise, Campania, Basilicata, Calabria e Sardegna.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi