I Cinquestelle al Secolo: “Ecco il buco nella sanità di Nicola Zingaretti”

lunedì 15 Luglio 16:20 - di Davide Barillari*

Dopo la polemica di stamane, riceviamo dal consigliere dei Cinquestelle alla Pisana, Davide Barillari, il seguente articolo che volentieri pubblichiamo 

Condivisa con il Ministero della Salute la grave preoccupazione relativa al buco certificato di 889.922.3719,26 euro nella Sanità della Regione Lazio.
Nel corso dell’incontro avuto stamattina al Ministero della Salute, in merito alla criticità del Fondo di Dotazione negativo della Sanità della Regione Lazio (unico in Italia) , abbiamo avuto la conferma delle nostre preoccupazioni, più volte denunciate in aula nel Consiglio Regionale del Lazio.

Non si esce dal commissariamento

Il dato è stato certificato dalla stessa Regione, dopo le verifiche urgenti richieste a tutte le ASL entro lo scorso giugno, in vista della possibile uscita dal Commissariamento prevista per questo mese, dopo un ritardo di oltre 7 mesi da quanto annunciato in pompa magna da Nicola Zingaretti.
Dall’analisi della composizione del Fondo di Dotazione risulta che, negli ultimi mesi, sono stati recuperati solo 104 ml di euro (pari all’11%) in quanto crediti risolvibili, mentre il vero problema per il quale i tecnici della Regione Lazio sono disperati, è la restante somma pari all’89% del Fondo di Dotazione, vale a dire 889.922.3719,26 euro, non è recuperabile e ne’ da fonti interne risulta sanabile.

La testa sotto la sabbia

Nonostante le nostre denunce e le nostre interrogazioni, Zingaretti e D’Amato ci hanno sempre detto che andava tutto bene, ma ora non possono nascondere più la testa sotto la sabbia, vista la grandezza della cifra. I cittadini del Lazio hanno il diritto di sapere come Zingaretti intende muoversi (visto che conosce il problema fin dal 2013) per cercare di risolvere questa enorme bomba ad orologeria che, per forza di cose, impatta fortemente sull’intero Bilancio regionale. Il rischio concreto è che si arrivi ad un’emergenza contabile e finanziaria ancora maggiore del Commissariamento della Sanità.

*consigliere Movimento Cinque stelle alla Regione Lazio

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Giuseppe Forconi 5 Agosto 2019

    Io controllerei le spese farmaceutiche, forse troppe scatole di Viagra per lui e per tutti i passati e presenti signori del “PD” che necessitano di tale appoggio fisico per sentirsi un po’ uomini.

  • rino 16 Luglio 2019

    Il Pd continua a proporsi come l’unica alternativa credibile per il risanamento, ma non dice che i buchi di bilancio sono opera delle giunte PD che hanno governato fino a ieri. Perché nessuno gli rinfaccia queste responsabilità?
    Conosciamo le soluzioni del PD: più tasse e nessun servizi.