Fondi russi alla Lega, arriva il primo sondaggio: campanello d’allarme per Salvini

sabato 13 luglio 14:24 - di Mariano Folgori

È ancora presto per prevedere se il caso fondi russi alla Lega avrà o no un significativo impatto sull’elettorato. Ma Salvini farebbe bene a non sottovalutare questo affaire scoppiato in piena estate. Anzi, diciamo che avrebbe più di un motivo per essere preoccupato: una netta maggioranza del campione  (il 58%) pensa che si tratta di una vicenda «grave». E c’è da aggiungere che le domande sono state rivolte quando il caso era  appena scoppiato. Non sappiamo quali sarebbero le reazioni se si dovesse generare un prolungato tormentone mediatico. «La domanda – scrive il noto sondaggista Nando Pagnoncelli sul Corriere della Sera – quando si avevano le prime notizie. È indubbio però che agli occhi dell’opinione pubblica si tratta di una vicenda grave: lo pensa il 58% degli intervistati contro un quarto che la considera marginale. Solo i leghisti e gli elettori di Forza Italia non le attribuiscono molta rilevanza, mentre gli altri lettori (compresi due terzi dei pentastellati) ne sottolineano la gravità. È indubbio che, se vi sono fondamenti, questo potrebbe essere un inciampo grave per la Lega e per Salvini». Il sondaggio è stato effettuato prima che Salvini dichiarasse di non avere «invitato Savoini a Mosca». Urge, per il Capitano, elaborare una efficace controffensiva mediatica. L'”assedio” a mezzo stampa potrebbe durare a lungo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza