Flop Mughini, numeri impietosi per “Quelli della Luna”. Lui impreca contro lo «sterco televisivo»

mercoledì 17 luglio 16:54 - di Alberto Consoli

Gli ascolti non premiano Giampiero Mughini. La prima puntata di “Quelli della Luna” andata in onda martedì  sera su Rete 4 – prima di una serieb di quattro puntate –  ha  raccolto un ascolto medio di 505mila spettatori con il 2,8% di share. Mughini, opinionista, scrittore, collezionista, è alla sua prima conduzione. Il primo round non è adato bene. Il nuovo programma sportivo di Mediaset è un format di qualità. Per questo il conduttore la prende male e inveisce contro  i reality show, quelli sì sempre al top degli ascolti. Mughini va giù pesante e li definisce alla sua maniera, colorita e roboante «sterco televisivo e robaccia da dementi». Anche perché proprio a “Temptation Island” è andata la palma della vittoria. I protagonisti delle prime storie che Mughini ha trattato sono stati Valentino Rossi, Francesco Totti, Tiger Woods, Paolo Rossi, Federica Pellegrini, Cristiano Ronaldo, Jonathan Bachini, Lance Armstrong e Davide Astori.

“Temptation Island” batte tutti

Il format nasce su ispirazione del 50° anniversario del primo uomo sulla Luna e alterna  le storie dei fuoriclasse dello sport, rappresentanti in quattro categorie: i Lunari, autori di imprese extraterrestri, i Lunatici, che hanno alternato successi a insuccessi, le Lune Piene, sempre al top nello sport e nella vita e le Lune Nere, che sono caratterizzate dall’essersi rovinate la carriera d’improvviso. L’idea non è male, Mughini è un narratore colto. Ma il verdetto è stato impietoso. Gli ascolti  hanno visto vincitore indiscusso Temptation Island, che ha registrato  il 23.3% di share con un totale di  3.953.000 spettatori. A seguire, su Rai1, Parigi a tutti i costi ha conquistato 2.943.000 spettatori pari al 14.1% di share. È andata abbastanza bene anche per Quarta repubblica su Rete4 che ha totalizzato 1.116.000 spettatori con il 5.9% di share.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza