Farage all’attacco di Conte: «Non fa gli interessi dell’Italia ma di Bruxelles»

martedì 2 luglio 16:14 - di Redazione

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si prende i rimbrotti persino da Nigel Farage.  “Sono molto sorpreso dal comportamento del primo ministro italiano. Ho la sensazione che il premier Giuseppe Conte abbia un approccio molto diverso rispetto a quello dei due partiti che formano la sua coalizione di governo, il Movimento 5 Stelle e la Lega. Conte sembra essere incredibilmente il primo ministro più pro-Unione europea di tutti e non sembra nella maniera più assoluta essere euro-scettico. La mia forte impressione è che quasi sempre il primo ministro italiano non faccia nulla per difendere gli interessi nazionali del suo Paese e faccia solo quello che gli dicono a Bruxelles”. Il leader della Brexit lo dice in una intervista al quotidiano on line Affaritaliani.it.

«Indicare Conte, una scelta sbagliata»

Per Farage, indicare Conte a capo del governo italiano “è stata una scelta sbagliata” di M5S e Lega, poiché “non sta rappresentando gli elettori che hanno portato il M5S e la Lega al governo”. E a chi gli domanda se sarebbe stato meglio un primo ministro come Di Maio o Salvini, “sarebbe meglio – replica – qualcuno un po’ più forte che rappresentasse davvero gli interessi nazionali dell’Italia e degli italiani e non quelli dell’Unione europea. Penso che il signor Conte sia estremamente debole”, conclude il numero uno del Brexit Party.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi