È morto il Mago Gabriel. Divenne famoso con “Mai dire Tv” della Gialappa’s

martedì 2 luglio 18:53 - di Redazione

È morto a 79 anni il Mago Gabriel. Noto al grande pubblico televisivo per le sue improbabili magie contro cui s’accanivano (scherzosamente) i ragazzi terribili della Gialappa’s BandSalvatore Gulisano, siciliano di Palermo ma torinese d’adozione doveva, appunto, la fama non esattamente alla qualità delle sue magie, bensì agli sberleffi che immedatamente ne seguivano. Tant’è vero che presto divenne un appuntamento fisso, imprescindibile, per la trasmissione cult televisiva «Mai dire Tv» della Gialappa’s in onda su Italia Uno. Dagli improbabili “esperimenti” alle altrettanto grottesche “sedute“: sprizzava comicità genuinamente involontaria il Mago Gabriel. E quindi successo assicurato. Gran parte dei suoi bislacchi modi di dire, ripetuti costantemente, entrarono nell’intercalare comune tant’è che se ne fece persino un libro: “A sua volta gli uccelli volano“. Difficili da dimenticare tra le tante, “le palpedre delle dita” o “stupentemente“, storpiature che utilizzava a sostegno dei suoi “poteri” esoterici. Grazie alla notorietà raggiunta, il Mago Gabriel è stato per due anni ospite fisso alla trasmissione “Buona Domenica” condotta da Maurizio Costanzo e ha partecipato anche ad alcune edizioni del Festival di Sanscemo. Qualche anno dopo fu anche denunciato e accusato di truffa, poichè titolare di un contratto d’affitto di una casa popolare in cui si scoprì che non viveva lui ma una signora dominicana. Una denuncia che lui ha sempre rigettato, dicendo: “Non ho mai rubato, ho sempre lavorato onestamente”.

 

 

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza