Dite a Di Maio che M5s del Piemonte ha dato soldi nostri alla onlus di Bibbiano

mercoledì 17 luglio 13:00 - di Il Cavaliere Nero 😎

Siamo rimasti a bocca aperta. I Cinquestelle fanno i generosi con i soldi dei cittadini e sbagliano destinazione.
Da qualche giorno gira in rete una storiella, quella dei fondi del gruppo alla regione Piemonte, “restituiti”. Cioè soldi dei cittadini che i consiglieri decidono di non mettersi in tasca per finanziare opere meritevoli. Ebbene, tanta bontà va a finire nelle casse di Hansel e Gretel, la Onlus passata tristemente alle cronache per i fatti gravissimi di Bibbiano.

Quando il capo scriveva….

Quattrini del popolo girati a chi è accusato di usare bambini per scopi criminali. Ma come verificano i Cinquestelle dove fanno a finire i soldi che loro dicono di farci risparmiare? Di Maio, che recentemente è stato a Torino per difendere la sindaca Appendino dai suoi, lo sa?
Di certo si sa che, a scandalo scoppiato, i grillini della regione Piemonte si sono affrettati a richiedere indietro soldi che chissà quando torneranno mai alla base. Neppure una parola dal grande capo, che pure aveva scritto in termini pesantissimi sul blog delle stelle, ricordata dal sito nextquotidiano.it: “Un altro business, orribile, sui minori. Una galleria di atrocita’ assolute che grida vendetta a Reggio Emilia e per cui oggi -oltre a una ventina di indagati- e’ stato arrestato anche il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti del Pd“. Per il capo politico del M5s – scriveva il sito nei giorni dello scandalo “quello che viene spacciato per un modello nazionale a cui ispirarsi sul tema della tutela dei minori abusati, il modello Emilia proposto dal Pd, si rivela oggi come un sistema da incubo: bambini selezionati e sottratti illegittimamente alle famiglie, per poi venire consegnati in una sorta di affido horror a personaggi discutibili, tra i quali titolari di sexy shop, pedofili, gente con problemi mentali”.

“Dalla parte dei bambini”

Questo a giugno.
Poche settimane prima, il 24 maggio, la Hansel e Gretel, assieme ad altre dieci associazioni di volontariato, “che contribuiscono a migliorare la nostra regione”, avevano ricevuto complessivamente la bellezza di 195mila euro. Complimenti.
Così era definito dai Cinquestelle sul loro sito piemontese “Il centro studi Hansel e Gretel”: “Dalla parte dei bambini. Sostegno e ascolto per i bambini abusati, maltrattati, vittime di violenza anche assistita, formazione operatori, sportelli di ascolto e sostegno a maltrattanti”. Doppi complimenti.
I grandi giornali tacciono. Perché?

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi