Dalla Liguria monito a Di Maio: “Non offendere chi vuole garantire il lavoro”

mercoledì 31 luglio 14:00 - di Redazione

“Le affermazioni del ministro Di Maio mi lasciano basito. Capisco che dopo il mandato zero per lui ogni cosa sia come nuovo inizio, ma sostenere che i centri per l’impiego finora hanno umiliato i disoccupati è una grave offesa per i tanti operatori che in questi anni hanno portato avanti in liguria, con estremo impegno e in condizioni non facili, il loro lavoro”. Risponde così l’assessore al lavoro Gianni Berrino alle dichiarazioni del ministro Di Maio sui centri per l’impiego e i navigator.

Basta chiacchiere sul lavoro

“Non so quali opportunità in più daranno i nuovi centri magnificati dal ministro – ha aggiunto Berrino – senza dubbio l’opportunità di un lavoro sicuro non l’hanno trovata i 66 navigator liguri, assunti con contratto cococo (il massimo della precarietà) per trovare lavoro ad altri. Noi in Liguria aspettiamo ancora i fondi per il potenziamento, ad oggi non ancora pervenuti, ed una risposta certa per poter stabilizzare i lavoratori a tempo determinato assunti a gennaio”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi