Caos a bordo, famiglia di egiziani viene trascinata a forza, tra le urla di tutti, giù dall’aereo (Video)

domenica 21 luglio 18:09 - di Redazione

Le richieste veementi diventano domane ripetute insistentemente. La voce ferma si trasforma in grida allarmanti e su tutto regna la confusione più inquietante, alimentata dal fatto che la famiglia di egiziani – madre, padre e figlio a bordo di un aereo della Tarom in partenza da Bucarest e diretto al Cairo – non capiscono una parola di quelle che gli vengono rivolte da hostess, assistenti di volo vari e poi servizio d’ordine dello scalo romeno, tutti tempestivamente intervenuti a bordo. Fatto sta, che da un secondo all’altro, e sotto l’occhio vigile di una passeggera che riprende con il suo telefonino quanto sta accadendo sotto gli occhi vigili e sgomenti di tutti, tra lo sconcerto e l’allarme, un uomo egiziano viene bruscamente trascinato fuori dall’aereo, tra le urla e le proteste lle altre persone sedute accanto. Il video, fortunosamente ripreso da una passeggera a bordo, come si evince dal video stesso visibilmente ostacolata nel filmare quelle immagini da un dipendente della compagnia, neanche a dirlo è diventato virale nel giro di poche ore.

Famiglia di egiziani trascinati giù dall’aereo a forza: il video

Dunque, secondo quanto riferito dall’autrice del filmato, Viorica Hagagg, e in base a quanto resocontato dal Corriere della sera che posta anche il video in oggetto linkato in apertura, «l’uomo – un cittadino egiziano in viaggio con moglie e figlio – era seduto nella fila dell’uscita di sicurezza. Quando il personale di volo si è reso conto che i tre non riuscivano a capire le regole imposte dal regolamento di sicurezza, né in inglese né in romeno, i tre egiziani vengono spostati bruscamente sul retro dell’aereo». Pochi minuti dopo essere stati trasferiti, sono saliti a bordo alcuni funzionari aeroportuali chiedendo insistentemente alla famiglia di mostrare i passaporti, invitando contestualmente i tre a lasciare l’aereo su richiesta del capitano. Nel mezzo, tra grida e polemiche, una violenta c’è stata anche una violenta colluttazione con gli agenti che hanno tentato di prelevare e arrestare l’uomo, il quale, dopo aver sputato su un assistente di volo, è stato fermato con la sua famiglia. In merito a quanto accaduto, allora, la compagnia aerea si è limitata a rispondere al polemico post della signora Hagagg con una dichiarazione sulla Facebook @tarom.ro in cui – come registrato dal quotidiano di via Solferino – si chiarisce che «siamo profondamente dispiaciuti per l’incidente, ma non possiamo ignorare né permettere a passeggeri indisciplinati di violare le norme di sicurezza e mettere a repentaglio la sicurezza degli altri passeggeri. Il nostro personale di bordo ha operato in conformità con i regolamenti per tali situazioni. Il passeggero non ha avuto un atteggiamento appropriato (sputare all’equipaggio di cabina) e sono stati chiamati gli agenti di sicurezza. La mancanza di cooperazione con l’equipaggio di cabina a terra può degenerare durante il volo e non vogliamo correre rischi inutili e atterraggi di emergenza». Siamo certi che la storia non esaurirà la sua portata di recriminazioni né con il video, né con il post di scuse della compagnia romena…

Video linkato dalla pagina Facebook del “Corriere della sera”

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi