Campi rom: firmata la circolare ai prefetti, la ruspa arriva davvero

21 Lug 2019 19:52 - di Davide Ventola

Come annunciato, il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha firmato una circolare a tutti i prefetti per chiedere una relazione sulla presenza di insediamenti rom, sinti e caminanti. L’obiettivo è verificare la presenza di realtà abusive per predisporre un piano di sgomberi. Il Viminale si aspetta di avere il quadro definito della situazione entro due settimane. «Questa mattina ho scritto a tutti i prefetti per avere un quadro delle presenze nei campi abusivi o teoricamente “regolari” di rom, sinti e caminanti, per procedere, come da programma, a chiusure, sgomberi, allontanamento e ripristino della legalità», scrive su Twitter il ministro Salvini.

Campi rom: a Milano annunciano disobbedienza civile

Sul via libera alla ruspa i sindaci di sinistra hanno già annunciato barricate.  Sentite quello che ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala.  “Il censimento in sostanza è già fatto. Non sono sconosciuti, soprattutto quelli dei campi. Il tema è che sia un’altra cosa messa lì per sviare da altri problemi”. Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a proposito del censimento dei nomadi in città del quale ha parlato l’assessore regionale lombardo alla sicurezza, Riccardo De Corato. «È molto semplice: c’è qualcuno che alza la mano e dice chiuderemo i campi rom? Bene, e cosa faremo? E con quali risorse? Sennò poi i problemi ricadono sempre su di me. Bisogna trovare delle soluzioni», taglia corto Sala, minacciando barricate.

Non lo dice ancora esplicitamente, ma anche il sindaco di Roma, Virginia Raggi ha registrato con malcelato fastidio la circolare.  Tutti ricordano la sua solidarietà pubblica alla famiglia rom nella casa popolare a Casal Bruciato. Dietro l’imbarazzo, la difficoltà a gestire la situazione. Soltanto nella Capitale, secondo i dati dell’Associazione 21 Luglio, le favelas istituzionali sono 16. I campi ufficiali, riconosciuti dal Campidoglio, sono sei mentre sono dieci quelli semi-abusivi. A questi vanno aggiunte le oltre 300 baraccopoli sparse in tutta la città. A ricevere la visita della ruspa potrebbero essere proprio i campi informali, a cominciare da quello famigerato di via Salviati, noto ricettacolo di pregiudicati.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • 23 Luglio 2019

    Come sempre cci sono perennemente coloro che remano contro la legalità.