Busta con proiettile al “ministro Duce Salvini”. Lui: “È l’odio della sinistra”

giovedì 11 luglio 11:36 - di Redazione

Ennesimo atto intimidatorio rivolto a Salvini. «Un altro PROIETTILE indirizzato a me, intercettato dalla Polizia a Sesto Fiorentino. Oltre 100 minacce di violenza e di morte contro di me da quando sono ministro», commenta sul suo profilo Facebook lo stesso numero uno del Viminale che poi conclude: «Evidentemente le parole di odio di certa sinistra convincono certe menti malate, ma sicuramente non mi fanno paura. Anzi, mi fanno ancora più forza e voglia di combattere criminali di ogni genere». Commenta così, laconico almeno quanto determinato ad andare aventi nel suo lavoro, l’ennesima minaccia ricevuta da quando è ministro dell’Interno.

Plico con proiettile indirizzato a Salvini

Un plico anonimo indirizzato al «Ministro dell’Interno Matteo Salvini» è stato intercettato mercoledì al centro meccanografico di Poste Italiane di Sesto Fiorentino. Sulla busta, si apprende tra gli altri in queste ore dal sito de Il Giornale, era stato scritto, con lettere ritagliate probabilmente da un quotidiano, al «ministro Duce Matteo Salvini». E sotto l’indirizzo: «Camera, Roma», poi null’altro all’esterno. Mentre all’interno del pacco, una volta intervenuta una squadra di artificieri dell’Arma dei carabinieri che ha ispezionato la missiva, è stato rinvenuto un proiettile calibro 22 avvolto in carta stagnola. Sul caso, l’ennesimo minaccioso episodio di intimidazione rivolto al titolare del Viminale, sta indagando la Polizia.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza