Bibbiano, lo scandalo targato “sinistra” si allarga: 70 i casi di “demoni” in azione

domenica 21 luglio 10:36 - di Redazione

L’inchiesta si allarga, emergono nuovi casi, si moltiplicano le testimonianze, i fascicoli del Tribunale dei minori arrivano a toccare quota settanta, il sistema per togliere i figli alle famiglie per affidarli alle strutture di accoglienza o agli amici degli operatori sociali emerge sempre più chiaro e drammatico nell’inchiesta “angeli e demoni”. Secondo il Corriere della Sera, la verifica di nuovi fascicoli fa allargare l’inchiesta anche ai Comuni limitrofi a Bibbiano. “A ordinare la verifica è stato il presidente del Tribunale Giuseppe Spadaro che aveva da tempo informato la Procura di Reggio sui sospetti relativi alle tante denunce in Val d’Enza per maltrattamenti in famiglia: ma poi, senza riscontri, fioccavano le richieste di archiviazione. Il meccanismo per togliere i bambini era però già avviato con il corollario — per l’accusa — delle relazioni false per screditare i genitori inaffidabili”, scrive il quotidiano.

Inquietante il materiale giudiziario che è stato raccolto dai magistrati, tra cui disegni dei bambini modificati per simulare abusi dei genitori. Gli indagati, intanto, sono saliti a 29. Tre sono sindaci o ex sindaci: uno è quello di Bibbiano Andrea Carletti, sospeso dal prefetto e autosospesosi dal Pd.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza