Bibbiano, dallo scandalo alle sentenze: restituiti a un padre due bambini sottratti dai “demoni”

martedì 23 luglio 11:27 - di Redazione

Oggi Matteo Salvini sarà a Bibbiano per dare sostegno alla popolazione al centro dello scandalo dei bambini “sottratti” ai legittimi genitori da una banda di operatori sociali che ne decidevano il destino in base ai propri interessi personali. In questa inchiesta, che vede coinvolto anche il sindaco del Pd di Bibbiano, il ministro degli Interni utilizza lo slogan “Giù le mani dai bambini” e promette il massimo impegno del governo sul tema degli affidi dei minori.

Intanto, parallelamente all’inchiesta “Angeli e Demoni“, arrivano le prime sentenze che fanno giustizia di vicende legate a quel traffico di bambini, come quella raccontata oggi dal Resto del Carlino, che riguarda due bambini che erano stati tolti al padre proprio dalla struttura guidata dalla direttrice dei servizi sociali, indagata in Angeli e Demoni, Federica Anghinolfi.
«I bambini, dopo essere stati allontanati dal padre, sarebbero stati affidati all’ex compagna, che nel frattempo aveva una relazione con una donna che risulterebbe essere una conoscente della stessa Anghinolfi. Da oltre un anno due dei tre figli erano stati strappati al padre che aveva perso anche la potestà genitoriale, dai servizi sociali della Val d’Enza. Ieri hanno fatto ritorno a casa per il loro reinserimento, per ora tre ore due volte alla settimana, e poi in base alla relazione del Ctu (consulenti tecnici d’ufficio) verranno reintrodotte le regole stabilite dalla sentenza di separazione», scrive il quotidiano emiliano, che ricorda come nella sentenza il giudice di Parma parli di ricostruzioni falsate delle condizioni dei minori e citi in più punti proprio l’inchiesta che sta scuotendo la cittadina emiliana.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi