Asti, campo nomadi non paga 600.000 € di bollette: il Comune gli raziona l’acqua. Meloni: ben fatto!

martedì 9 luglio 15:57 - di Lara Rastellino

Seicentomila euro di bollette mai pagate: per questo il comune di Asti ha deciso di razionare l’acqua in un campo nomadi attrezzato dalla città e occupato da famiglie sinti. Eccome se attrezzato: le telecamere di Studio Aperto, il tg di Italia1, sono entrate in quel presidio cittadino con regolari impianti idro-elettrici e tanto di piscine generosamente colme di acqua…non pagata.

Asti, 600.000 euro di acqua non pagata dal campo nomadi

E ha poco da dire una delle residenti del campo che, interpellata dai microfoni del tg Mediaset, ha risposto all’invito a regolarizzare le fatture da parte degli inquilini del campo nomadi con un sonoro «col cavolo»: bisognerà pagare, e certo non con verdura o ortaggi, ma con euro sonanti e con buona pace di un’altra intervistata del servizio che, all’esortazione a saldare il conto reiterata dalla giornalista di Studio Aperto, non ha opposto un netto diniego, limitandosi a rispondere laconica (e provocatoria): «ma già paghiamo la luce»… Intanto, fino a che i conti del campo nomadi non saranno saldati e regolarizzati, l’amministrazione comunale astigiana ha deciso di razionare la fornitura idrica dell’insediamento.

Il post della Meloni sull’acqua non pagata

Tanto che, intervenendo sul caso dalla sua pagina Facebook, la leader di FdI Giorgia Meloni, nel denunciare a sua volta il caso, commenta anche: «600 mila euro di acqua non pagata dai nomadi? E il vicesindaco di Asti (Fratelli d’Italia) gli raziona l’acqua nel campo. Io dico che ha fatto bene, voi? Prossimo passo: chiusura del campo nomadi». Una situazione, quella dei campi rom, che anche quando legittimata e garantita, come nel caso di Asti, ha sempre qualcosa di illecito da farsi sanzionare.

Video di un servizio del Tg di Italia1, Studio Aperto, postato dalla pagina facebook di Giorgia Meloni

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi