Alitalia, monito di FdI: «Il governo non baratti con Atlantia le concessioni su autostrade e aeroporti»

martedì 16 Luglio 12:15 - di Redazione

«Atlantia dei Benetton entra nella cordata Alitalia. Siamo felici se i Benetton hanno deciso di mettersi in gioco in una operazione imprenditoriale seria dopo decenni di facili profitti miliardari grazie ai generosissimi contratti delle concessioni autostradali e aeroportuali». Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, secondo cui l’ingresso in Alitalia “non deve essere però un baratto del Governo sulle concessioni”. «Fratelli d’Italia – conclude Meloni – rimane coerente con quanto ha sempre detto: i contratti su autostrade e sugli aeroporti di Roma vanno rivisti in ogni caso».

Sulla stessa linea anche il senatore di Fratelli d’Italia, Massimo Ruspandini, componente della commissione Lavori pubblici. «Fratelli d’Italia vigilerà affinché l’ingresso di Atlantia in Alitalia si tramuti in una operazione imprenditoriale seria e non una operazione per ottenere, in cambio di un investimento contenuto, il via libera a mantenere inalterata le attuali rendite di posizione e continuare a realizzare enormi profitti sulle spalle degli italiani”. «Atlantia è una grande azienda che ha avuto moltissimo dallo Stato italiano grazie a vantaggiosissimi contratti di concessione di beni pubblici come Autostrade e gli aeroporti di Roma. Miliardi di euro di utili che sono finiti più nelle casse dei Benetton -conclude- che non a effettuare investimenti necessari alla collettività, come sarebbe avvenuto in qualsiasi nazione civile».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *