Zingaretti perde in casa. Exploit del centrodestra nel Lazio: “strappata” anche Ciampino

lunedì 10 giugno 11:07 - di Stefania Campitelli
Vento in poppa nel Lazio per il centrodestra che strappa alla fallimentare amministrazione pentastellata le città di  Civitavecchia e Nettuno e conquista Ciampino, storica roccaforte rossa alle porte di Roma dopo decenni di amministrazioni di sinistra. Brutte notizie per il governatore del Lazio Nicola Zingaretti, costretto ad aprire il “miracoloso” nuovo corso del Pd con una netta sconfitta in casa. Negli otto Comuni laziali chiamati al ballottaggio non c’è traccia dei Cinquestelle e si ripropone il bipolarismo centrodestra-centrosinistra nell’assenza generale di candidati grillini.

Il Lazio si colora di centrodestra

Ottima e sudata performance a Civitavecchia con la vittoria dell’avvocato Ernesto Tedesco, ex An,  (al primo turno aveva sfiorato la vittoria per un solo punto percentuale) che riporta il centrodestra al governo della città dopo la drammatica esperienza grillina e la precedente amministrazione di sinistra. Con oltre il 58 per cento Tedesco è il nuovo sindaco: battuto nettamente  lo sfidante Carlo Tarantino del centrosinistra fermo al 41,86. 
Anche a Nettuno, reduce da un’amministrazione 5Stelle, si impone il centrodestra con Alessandro Coppola (sostenuto da Fratelli d’Italia, Lega, e Forza Italia) che conquista il 60,45% doppiando quasi il candidato del centrosinistra, il dermatologo Carmelo Waldemaro Marchiafava che non supera il 39 per cento. Per la prima volta sarà una donna a guidare il comune di Ciampino dove la sfida è stata vinta dalla candidata di Fratelli d’Italia Daniela Ballico, sindacalista Ugl,  (sostenuta da Lega e Forza Italia) che ha ottenuto il 54,06% delle preferenze contro il candidato del centrosinistra Giorgio Balzoni al 45,94%. Una vittoria storica in un Comune per decenni infeudato dalla peggiore sinistra affarista.
A Tivoli, il Comune più grande chiamato alle urne con i suoi 52.910 residenti, con il 65,32 per cento viene riconfermato il sindaco uscente Giuseppe Proietti, sostenuto da 12 liste civiche (45,27%) che si aggiudica il derby del centrodestra contro il leghista Vincenzo Tropiano (sostenuto anche da Fiamma Tricolore), che si è fermato al 34,68%. A Palestrina, alle porte di Roma, dove il movimento 5Stelle ha  rinunciato alla presentazione della sua lista, la fascia tricolore va a Mario Moretti che con il 53,43% delle preferenze ha ribaltato il risultato del primo turno battendo al ballottaggio il candidato del centrosinistra Manuel Magliocchetti che ha ottenuto invece il 46,57%. Nessuna novità a Monterotondo,  per la prima volta al ballottaggio nella sua storia, dove la sinistra rivince. L’assessore uscente alla Cultura, Riccardo Varone, è il nuovo sindaco con il 51,47% delle preferenze contro il 48,53% dello sfidante Simone Di VenturaDerby nel centrodestra tra ex sindaci a Tarquinia: il candidato leghista Alessandro Giulivi (con il 58, 22 %)  guiderà l’amministrazione della città della Tuscia dopo aver battuto Gianni Moscherini, appoggiato da Fratelli d’Italia più 3 liste civiche, che conquista il 41,78. Anche Civita Castellana  viene strappata alla sinistra con la  vittoria schiacciante del candidato del centrodestra Franco Caprioli che con oltre il 70 per cento stravince contro l’assessore uscente ai Servizi sociali,  il medico 61enne Antonio Remo Zezza appoggiato dal Pd.

A Cassino, comune in provincia di Frosinone, vittoria del candidato del centrosinistra Enzo Salera contro  Mario Abbruzzese, candidato del centrodestra, che ha ottenuto al 41,16% dei voti. Al  primo turno soltanto 48 voti di differenza dividevano i due sfidanti, decisivo l’apparentamento di Salera con il quarto arrivato che al primo turno aveva sfiorato il 10 per cento.

Bilancio sopra le aspettative per Fratelli d’Italia

Bilancio più che positivo per Fratelli d’Italia nel Lazio e in provincia di Roma. «Strappato Ciampino alla sinistra dopo 24 anni con un sindaco di Fratelli d’italia. Bravissima Daniela Ballico nuovo sindaco di Ciampino e complimenti a Coppola per aver riconquistato Nettuno dopo le sciagurate amministrazioni Pd e M5S», è il commento del presidente provinciale romano di Fratelli d’Italia, Marco Silvestroni che la scelta vincente dei candidati. «Tanti consiglieri di Fratelli d’italia in tutta la provincia di Roma e in questa tornata il sindaco di Ciampino all’altezza del compito. Buon lavoro e complimenti a tutti».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza