Usuraio e pregiudicato, pure lui ringrazia il M5S: prende il reddito di cittadinanza

giovedì 13 giugno 14:37 - di Redazione

Rom, immigrati, criminali di varia natura, perfino un ex islamista. E ora anche un usuraio pregiudicato, che naturalmente risultava indigente. Il reddito di cittadinanza, a quanto pare, sta andando proprio a tutti, e poco importa se siano o meno cittadini modello. L’ennesimo caso che desta sconcerto rispetto all’erogazione della misura voluta dal M5S arriva da Sala Consilina, in provincia di Salerno. Lo hanno scoperto i carabinieri.

L’usuraio colto sul fatto

Gli uomini dell’Arma hanno colto in flagranza di reato un 40enne pregiudicato del posto, mentre taglieggiava la sua vittima. L’uomo è stato bloccato subito dopo aver ricevuto 200 euro. Dalle indagini dei carabinieri di Sala Consilina, guidati dal capitano Davide Acquaviva, è poi emerso che il pregiudicato aveva prestato a un ex imprenditore 41enne originario del Vallo di Diano mille euro. Dopo tre mesi la somma da restituire era lievitata a tremila. Intanto l’usuraio “tirava avanti” col reddito di cittadinanza.

La denuncia della vittima

A scoprire il caso di usura e far emergere il paradosso del reddito di cittadinanza percepito da un usuraio pregiudicato è stata la stessa vittima, che ha sporto denuncia. In passato l’uomo era già finito nelle mani dello strozzino e aveva dovuto vendere diversi beni personali e dei suoi familiari per saldare un prestito di 3mila euro, lievitato a 10mila nel corso di un semestre. L’indagine è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Lagonegro, in provincia di Potenza.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi