Tutti a Roma per la “marcia delle mutande”: l’iniziativa di Sdebitalia

mercoledì 26 giugno 15:41 - di Redazione

La  “legge delle mutande” non si ferma. Mentre la normativa in difesa dei risparmitori presentata da Adolfo Urso per FdI attende di essere approvata, se il governo Conte manterrà  gli impegni, il movimento Sdebitalia annuncia una marcia in grande stile. E’ in programma a Roma  fine luglio una manifestazione per rivendicare la possibilità per i cittadini di  riscattare il proprio debito deteriorato, difendendo i propri risparmi. La pittoresca protesta in mutande sul balcone di  Napoli dell’avvocato Raffaele Capasso ha avuto buon gioco. Si è presentato in mutande per sostenere una conversazione da balcone a balcone con il premier Giuseppe Conte e il senso della protesta è stato subito raccolto da FdI.

La marcia in mutande

Oltre i colpi di teatro, la questione dei Non performing loans (Npl) dei 127 miliardi di crediti deteriorati nelle banche sarà oggetto di una “marcia delle mutande”, come  propone il presidente del movimento politico Sdebitalia Gilberto Di Benedetto. La protesta  sulla svendita degli npl da parte delle banche agli speculatori rapaci  partirà da piazza della Repubblica passerà per via Nazionale davanti alla Banca d’ Italia e si concluderà a piazza del Popolo. Tutti rigorosamente in mutande, in “omaggio” al coraggio dell’ Avvocato Capasso e della sua  proposta, che consiste nella traduzione in decreto d’urgenza del disegno di legge 788 del 2018, a firma del senatore Urso.

La provocazione

Conclude il presidente di Sdebitalia con una simpatica provocazione: «Le manipolazioni che offuscano la mente degli Italiani potrebbero essere cancellate con una semplice operazione.  Riconsegnare gli euro che hanno il solo valore della loro stampa allo Stato. Che potrebbe cambiarli in una moneta nazionale e restituire così gli euro all’ Europa, risanando il suo debito». È una provocazione – spiega Di Benedetto – ma potrebbe illuminare la mente di molti italiani.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza