Teen Vogue spiega alle ragazzine: “Come abortire senza farlo sapere ai genitori”

martedì 11 giugno 17:00 - di Laura Ferrari

Abortire? Facile come la ricetta del pancake. Tiene banco, negli Usa, l’articolo pubblicato giovedì scorso su Teen Vogue, la più celebre rivista per adolescenti. Una nota giornalista ha spiegato alle ragazzine come procurarsi un aborto senza il consenso dei genitori.

Nella rubrica dedicata alla sessualità, l’”esperta” Nona Willis Aronowitz ha risposto a una domanda di una giovanissima lettrice. Ha quindi spiegato nel suo articolo “Come ottenere un aborto se sei un teenager”, visto che abortire per un adolescente «può essere complicato».

Nona Willis Aronowitz

L’articolo integrale di Teen Vogue

«Ho 16 anni, sono incinta e non voglio esserlo», ha scritto un’anonima lettrice. «Non sono sicura di poter ottenere un aborto senza il permesso dei miei genitori, ma ho davvero paura di dirglielo perché sono entrambi contrari all’aborto. Cosa dovrei fare?».
Questa la risposta della Aronowitz: «Avere accesso all’aborto dovrebbe essere un tuo diritto, indipendentemente dalle convinzioni dei tuoi genitori».
La giornalista racconta la sua esperienza di adolescente. «Sapevo per certo che non volevo un bambino, e sono cresciuta con pochissima vergogna per il sesso». La madre di Aronowitz l’avrebbe aiutata a ottenere il Piano B «senza giudicare o ammonire», ha premesso. Ma la curatrice della rubrica teme che altre ragazze non abbiano la stessa “fortuna”.

“Il bambino? Un incidente che si può ovviare”

«Sono qui per dirti che non hai nulla di cui vergognarti. Gli incidenti possono accadere anche ai più attenti tra noi», ha scritto Aronowitz. «Ed è logico che se gli adolescenti sono abbastanza maturi per diventare genitori, sono abbastanza maturi da decidere…» Nell’articolo non si menziona la parola “bambino” o “figlio”.  Il feto viene definito un “incidente”.

Teen Vogue: dal sesso anale all’aborto facile

Teen Vogue non è una rivista qualsiasi. È uno dei più popolari magazine per adolescenti degli Stati Uniti, una rivista mensile simile per contenuti alla celebre Vogue ma destinata ad un pubblico più giovane. Gli argomenti principali della rivista sono la moda e le celebrità, anche se spesso vengono toccati anche argomenti più seri come la sessualità. Alcune settimane fa la rivista spiegava alle ragazzine come fare sesso anale in pochi pratici step.  Negli ultimi anni, ha scelto di cavalcare il politicamente impegnato. Nell’ultimo articolo, largamente condiviso sui Social, viene spiegato che difesa dell’ambiente e difesa dei migranti sono temi interconnessi. Per la difesa della vita, rivolgersi altrove.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza