Scandalo al Csm, il presidente dell’Anm tuona: «Chi è coinvolto si dimetta subito»

mercoledì 5 giugno 12:47 - di Redazione

«L’autosospensione non basta». I consiglieri del Csm coinvolti nella bufera che ha travolto il Consiglio e la magistratura italiana per effetto dell’inchiesta di Perugia ”dovrebbero dimettersi”. E’ quanto chiede il presidente dell’Associazione nazionale magistrati Pasquale Grasso in apertura del comitato direttivo centrale.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

In evidenza