Salvini: «Non autorizzerò mai gli sbarchi. E se le Procure insistono…»

venerdì 14 giugno 17:26 - di Giovanni Trotta
La nave dell'Ong tedesca Sea Watch

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini ribadisce la politica dei porti chiusi e sulla situazione della Sea Watch che vaga nel Mediterraneo con a bordo 53 migranti dice: “Si sta aggiungendo un’allegra pattuglia di barche a vela, due o tre di un’altra ong tedesca, si vede che c’è una regata storica, se vogliono divertirsi, fare delle competizioni a largo di Lampedusa facciano pure , se qualcuno pensa di sbarcare ha sbagliato a capire”, dice al termine del consiglio federale nella sede della Lega a Milano.  “Per quello che mi riguarda stanno scherzando con le vite umane e non è una cosa accettabile. Io non darò mai l’autorizzazione allo sbarco, mi domando perché qualche procura sequestri e dissequestri, sequestri e dissequestri, è la terza volta che vediamo lo stesso film”, aggiunge. A chi gli fa notare che la procura potrebbe farli attraccare e poi sequestrare la nave, Salvini replica: “E la sequestra un’altra volta e la dissequestra un’altra volta? No, vado io piedi ad Agrigento a farmi spiegare perché. Una va bene, due va bene, la terza volta no…”. In mattinata Salvini aveva commentato il comportamento della Sea Watcht: “Quelli della Sea Watch stanno ciondolando mettendo a rischio vite”, ha detto a Radio Cusano campus a proposito dell’approdo della nave della ong che ha “recuperato” i 53 clandestini nel Mediterraneo. “Vogliono, per motivi politici, creare uno sconto e arrivare in Italia, si sono avvicinati a Lampedusa, ma non pensino di passala liscia – ha spiegato il vice premier -, non ci facciamo dettare le regole da una ong tedesca che usa una nave olandese evidentemente fuori legge”. Salvini ha sottolineato ancora: “E’ la terza volta che la stessa nave ha lo stesso comportamento, è chiaro che è una forzatura politica sulla pelle di disgraziati, ma io sono stanco di complici di scafisti e trafficanti di essere umani”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Francesco Ciccarelli 14 giugno 2019

    Ci vuole il blocco navale, altrimenti i clandestini troveranno sempre qualcuno che li farà sbarcare: Procure, sindaci, cardinali ecc.

  • In evidenza

    contatore di accessi