Roma, cadavere carbonizzato e mutilato a Trigoria: s’indaga nel mondo dei trans

mercoledì 5 giugno 15:30 - di Redazione

C’è l’ipotesi dell’omicidio intorno al cadavere carbonizzato ritrovato a Roma dai Vigili del Fuoco, a Trigoria, dopo lo spegnimento di un rogo di rifiuti. Come si legge sul Messaggero, si indaga anche nel mondo dei trans per risalire all’identità del cadavere. Anche se nulla è dato per scontato e altre piste non vengono scartate a priori, neppure quella di un omicidio maturato in un regolamento di conti. La Procura ha aperto un fascicolo contro ignoti.

Cadavere carbonizzato a Trigoria, le indagini

Sarà l’autopsia a chiarire se si tratta di un uomo o di una donna, sebbene gli inquirenti propendono per quest’ultima ipotesi. Il cadavere, si legge sul Messaggero, minuto ed esile, era completamente sfigurato e annerito. Braccia tronche, mancavano una gamba e un piede; dal moncone, vicino al ginocchio, pendeva una scarpa con un gancetto, tipo fibbia, che sembra ricondurre a una calzatura femminile. Macabri elementi che riportano alla memoria il giallo, mai risolto, del corpo mozzato rinvenuto nel 2011 in un’altra strada del sesso a pagamento, sempre nello stesso quadrante, in località Porta Medaglia. Il medico legale, inoltre, potrà stabilire se la vittima fosse già morta o se sia deceduta proprio a causa dell’incendio.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi