Picchiato selvaggiamente nei bagni di scuola: 13enne finisce al pronto soccorso

sabato 1 giugno 9:43 - di Redazione

Picchiato a scuola, 13enne finisce al pronto soccorso. L’aggressione è avvenuta in una scuola di Avellino, il Convitto nazionale “Pietro Colletto”. Il pestaggio è avvenuto in uno dei bagni dell’istituto e ha visto protagonisti il 13enne finito poi all’ospedale e un alunno di un anno più piccolo. Quest’ultimo avrebbe reagito agli insulti del primo che andavano avanti da giorni. Il 13enne è arrivato al pronto soccorso del Moscati con lesioni ai denti, ma anche lividi e un occhio nero. Sulla scrivania della dirigente dell’istituto, Maria Teresa Brigliadoro, sarebbe arrivata anche una lettera firmata dalla mamma del presunto aggressore, in cui verrebbe denunciato il trattamento subito dal figlio, da poco orfano di padre, da parte del 13enne.

Scuola, le parole dei genitori

La donna, inoltre, nella missiva si sarebbe assunta la responsabilità per non aver finora comunicato  alla dirigente le vessazioni a cui veniva sottoposto il figlio, sia verbalmente che tramite WhatsApp. Sull’accaduto stanno indagando gli agenti della Questura di Avellino. A prendere la parola sul caso del 13enne aggredito presso una scuola di Avellino è il padre del ragazzo, Gianluca Forgione, ex assessore alle Finanze del Comune di Avellino, che sui social denuncia l’accaduto. «La scuola dovrebbe essere innanzitutto un luogo sicuro “educativo”, oltre che di “formazione”, invece ecco quanto accaduto a mio figlio (che frequenta la terza media). Dopo averlo lasciato, come ogni mattina, tra le mura di un istituto scolastico della città, sono andato a riprenderlo per accompagnarlo all’ospedale in queste condizioni. Oggi è capitato a mio figlio (che per fortuna è forte), ma domani potrebbe capitare a qualsiasi altro ragazzo. Tutte le istituzioni devono fare la propria parte per prevenire e reprimere fenomeni di bullismo. Diversamente ognuno ha fallito».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi