Picchiate sul bus a Londra perché lesbiche: la foto delle due donne insanguinate fa il giro del web

venerdì 7 giugno 17:15 - di Redazione

“Volevano che ci baciassimo perché potessero guardarci. Ho cercato di placare la situazione dicendo di lasciarci sole, perché Chris non si sentiva bene”. Comincia così il racconto della brutta avventura capitata a Melania G. e alla sua amica Chris, accerchiate su un bus notturno a Londra da quattro uomini, tra i 20 e i 30 anni, che le hanno derise e picchiate con brutalità.

Melania ha raccontato tutto su Fb accompagnando il post con la drammatica foto che ritrae le due ragazze col volto e i vestiti insanguinati. Dopo le battute di scherno, i quattro sono passati all’azione cominciando a picchiare Chris. Melania ha cercato di aiutarla e le ha prese anche lei, finché non è arrivata la polizia. Le due ragazze sono state anche derubate dai balordi protagonisti dell’aggressione. L’immagine è stata diffusa allo scopo di sensibilizzare le persone sull’intolleranza e la violenza che circonda i gay.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • valerie 8 giugno 2019

    L’immagine è stata diffusa nel mese dei pride al solo scopo di rintronare gli imbecilli che abboccano, e sarà solo la prima di una lunghissima serie, dato che si tratta di una strategia praticamente periodica. Si vede da un chilometro che è un fake, non hanno visi e ferite né collocazione del sangue verosimili per essere state massacrate da un branco, sono chiarissimamente in posa filodrammatica in una metro vuota con la complicità della loro amica militante che sicuramente ha pianificato la recita insieme a loro.

  • In evidenza