Napoli, nigeriana scaglia monetine in faccia alla cassiera del bar. A sfregio

lunedì 17 giugno 8:23 - di Redazione

Ancora violenza nella zona della Stazione Centrale di Napoli. Una nigeriana senza fissa dimora pretendeva di fare una ricca colazione al bar pagando solo 30 centesimi. Quando la cassiera le ha detto che cornetto e cappuccino non costavano quella somma, l’immigrata le ha scagliato in faccia le monetine in modo molto violento. Come ricostruisce un servizio del Mattino, solo grazie all’intervento immediato della Polizia ferroviaria ha evitato il peggio. La cassiera è stata trasportata d’urgenza al Pronto Soccorso dell’Ospedale Villa Betania.

La corsa all’ospedale di Napoli

La vittima ha riportato una ferita lacero-contusa all’arco sopraccigliare sinistro, procurata dal taglio di una moneta. Forte è stato lo spavento per l’aggressione e la violenza gratuita subita solo per aver cercato di fare il proprio lavoro. La ferita le è stata suturata con due punti e le ha lasciato una cicatrice sulla fronte. La giovane nigeriana, ricostruisce ancora il Mattino di Napoli, è stata tratta in arresto per lesioni aggravate, giudicata per direttissima e condannata a sei mesi di reclusione con pena sospesa.

Pochi giorni fa arrestato un senegalese

Pochi giorni fa un’altra violenza, sempre nei pressi della Stazione centrale. Gli agenti hanno arrestato un 28enne senegalese per il reato di furto con strappo. Il giovane era stato bloccato dopo un breve inseguimento nei pressi della galleria centrale della Stazione di piazza Garibaldi. I poliziotti, mentre stavano pattugliando la zona esterna, erano stati attirati dall’urlo di una turista, che indicava il senegalese come autore del furto del proprio cellulare, un Samsung S9. Gli agenti erano riusciti a bloccare il giovane e a riconsegnare il cellulare-

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi