“Mi hanno accoltellato, fate presto!”. L’audio straziante del poliziotto ferito a Tor Bella Monaca

sabato 29 giugno 18:49 - di Redazione

“Sono Yuri, la 8, sono stato attinto da un coltello. Perdo molto sangue, per cortesia”. E’ il poliziotto della volante 8 a parlare; nell’audio pubblicato sul sito Adnkronos (ASCOLTA) si sente la sua voce e quella del suo autista e collega che chiede l’intervento immediato di una ambulanza, rinforzi. Yuri, 32 anni di Civitavecchia agente del V Nucleo Volanti, è stato appena ferito con un fendente tra il cuore e il polmone. Perde molto sangue, i soccorsi tardano ad arrivare e tra la Sala operativa e gli agenti in strada è un rincorrersi di parole e inviti a far presto.

Non c’è un momento da perdere: “D’urgenza, la 8, manda tutti, manda l’ambulanza” gridano dalla strada. “Sta arrivando anche l’automedica” li tranquillizza la poliziotta dalla Sala Operativa. Sul posto c’è già la volante Prenestino 1, la stessa che – non potendo più aspettare il 118 – accompagnerà Yuri al policlinico Casilino. In via dei Cochi, a Tor Bella Monaca, l’autista della volante dove era in servizio il ferito ha già fermato Pietro Muraca, 50 anni e già noto alle forze dell’ordine. Gli agenti erano intervenuti per sedare una violenta lite tra lui e la moglie ma, all’arrivo della volante, il pregiudicato aveva provato a scappare. Inseguito dalla volante, ha prima cercato di investire l’agente che era a piedi, scendendo poi dall’auto per accoltellare l’agente rimasto incastrato tra due macchine nel tentativo di ripararsi. Yuri, che aveva perso conoscenza una volta arrivato in ospedale, sta ora migliorando e resterà in osservazione per le prossime 24

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza