Malattie sessuali, allarme Oms: “Supergonorrea incurabile e inarrestabile”

sabato 8 giugno 16:29 - di Redazione

L’Organizzazione mondiale della sanità ha lanciato l’allarme malattie sessuali. Secondo l’ultimo bollettino, ogni giorno si verificano un milione di nuovi casi di malattie sessualmente trasmissibili. Ciò significa che ogni anno si verificano più di 376 milioni di nuovi casi con quattro malattie: clamidia, gonorrea, tricomoniasi e sifilide.
L’Oms ha anche sottolineato la mancanza di progressi nel contenimento della diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili. In particolare, gli esperti sono preoccupati per l’aumento dell’incidenza delle malattie sessualmente trasmissibili con resistenza ai farmaci.
L’Oms monitora peridociamente l’impatto globale delle malattie sessualmente trasmissibili.
L’organizzazione sta studiando le ricerche pubblicate e i rapporti dei lavoratori nei paesi di tutto il mondo.
Rispetto alla sua ultima analisi del 2012, «non c’è una riduzione significativa» dei casi.
Si stima che una persona su 25 in tutto il mondo soffre di almeno una di queste quattro malattie. Alcuni hanno più di un’infezione alla volta.
Le cifre mostrano che nel 2016, tra le persone di età compresa tra i 15 e i 49 anni, erano compresi:
156 milioni di nuovi casi di tricomoniasi;
127 milioni di nuovi casi di clamidia;
87 milioni di nuovi casi di gonorrea;
6,3 milioni di nuovi casi di sifilide;
La tricomoniasi è causata da un’infezione trasmessa dai parassiti durante il sesso, mentre clamidia, sifilide e gonorrea sono infezioni batteriche.

Uno stralcio del bollettino del 6 giugno 2019

Malattie sessuali: il caso supergonorrea

I sintomi delle malattie sessualmente trasmissibili, in molti casi, non hanno sintomi.
Gravi complicazioni, tra cui l’infiammazione pelvica e l’infertilità nelle donne, possono essere causate da clamidia, gonorrea e malattie cardiovascolari dovute alla sifilide.
Se una donna soffre di malattie sessualmente trasmissibili durante la gravidanza, può causare la nascita di un feto morto, parto prematuro, scarso peso alla nascita e problemi di salute del bambino, tra cui polmonite, cecità e malformazioni congenite.

«Non ci sono progressi nel frenare la diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili nel mondo», ha detto Peter Salama dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. «Questo è un campanello d’allarme per fare sforzi concertati per garantire che tutti abbiano accesso a tutti i servizi necessari per la prevenzione e la cura di queste malattie», ha aggiunto.
L’Oms sottolinea l’importanza del sesso sicuro, in particolare attraverso l’uso del preservativo e la promozione dell’accesso alle visite mediche.
Le malattie batteriche a trasmissione sessuale possono essere trattate con farmaci ampiamente disponibili.
Tuttavia, il trattamento della sifilide è diventato più difficile, e c’è un aumento dei casi noti come “supergonorrea”; che è quasi impossibile da curare. La gonorrea irragionevole è all’origine di una crisi su larga scala», ha detto Tim Jenks, presidente del Wellcome Drug Resistance Program. «Dobbiamo urgentemente ridurre la diffusione di questa infezione e investire in nuovi antibiotici e trattamenti per sostituire quelli che non sono più efficaci».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza