Londra, Trump snobba Corbyn e sprona la May: «Faremo un accordo sostanzioso»

martedì 4 giugno 16:50 - di Redazione

Tiene banco la visita di Donald Trump a Londra. Dopo l’intensa giornata di incontri con la Regina Elisabetta e la Royal Family, culminata con il banchetto di Stato a Buckingham Palace, oggi il presidente americano ha incontrato la premier uscente Theresa May. Trump ha invitato la premier britannica a non lasciare il suo incarico a Downing Street, per poter concludere l’accordo commerciale con gli Stati Uniti. Lo riferisce la stampa britannica, sottolineando l’espressione colloquiale – “stick around” (restare in zona) – con la quale il presidente Usa si è rivolto alla premier britannica. “Credo che avremo un accordo commerciale molto, molto sostanzioso”, ha detto Trump nel corso dell’incontro con gli imprenditori a St James’ Palace al quale ha partecipato insieme alla premier May. “Resta in zona, facciamo questo accordo”, ha poi aggiunto il presidente rivolto alla premier. May ha affermato che ci sono “enormi possibilità” per Londra e Washington di lavorare insieme in futuro, quando il Regno Unito sarà uscito dall’Unione europea. “C’è una grande partnership che credo potremmo far progredire ulteriormente, Naturalmente, con un buon accordo commerciale bilaterale”, ha detto la premier. Nella capitale britannica, intanto, migliaia di persone si sono radunate per la manifestazione di protesta contro le “politiche divisive” del presidente Usa. Tutti gli “inclusivi” orfani della battaglia per restare nell’Ue si son dati appuntamento. Insieme a loro il laburista Jeremy Corbyn che dopo aver ridotto al lumicino il suo partito tenta di ritrovare visibilità e voti attaccando il ciuffo biondo che fa impazzie il mondo. Il presidente americano, neppure lo degna di un misero tweet e poi, continuando a sorridere con al fianco la splendida Melania, svela ai giornalisti: Corbin mi ha chiesto un incontro, ma ho rifiutato! La verità, del resto, è che la maggioranza degli inglesi, come hanno dimostrato le recenti elezioni, vuole la Brexit e sogna un nuovo inizio. Convinta che con Trump si potranno fare ottimi affari.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza

contatore di accessi