La Sea Watch perquisita dalla GdF. Alla capitana notificato ordine di comparizione

venerdì 28 giugno 15:00 - di Redazione

Gli uomini della Guardia di Finanza, come apprende l’Adnkronos, hanno appena raggiunto la nave Sea Watch per effettuare una perquisizione della nave e per notificare alla comandante Carola Rackete l’invito a comparire. La capitana è indagata, come atto dovuto, dalla Procura di Agrigento per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e per rifiuto alla obbedienza a nave militare. Domani la Rackete sarà interrogata dal pm.

Il Viminale: «La linea dura sta producendo effetti, qualcosa si muove in Europa»

“Il no allo sbarco e la linea dura del governo italiano e del ministro dell’Interno Matteo Salvini in particolare iniziano a dare i primi frutti. Alcuni Paesi europei stanno confermando la disponibilità ad accogliere rapidamente gli immigrati attualmente a bordo della SeaWatch”. Èquanto sottolineano fonti del Viminale. “Prima di sbloccare la situazione, però, si attendono precise garanzie su numeri, tempi e modi. Il governo è determinato a perseguire chiunque abbia infranto la legge: dovrà pagarne le conseguenze. Rimane – si sottolinea ancora – vergognoso il silenzio delle autorità olandesi”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • giovanni vuolo 29 giugno 2019

    Una nave che viola i confini di uno Stato Sovrano commette un atto di guerra, per cui andrebbe presa a cannonate!!!!!!+

  • In evidenza

    contatore di accessi