La Lega dà un calcio agli 80 euro di Renzi: «Quei soldi servono per la flat tax»

lunedì 24 giugno 11:05 - di Sveva Ferri

Lotta all’evasione fiscale e addio al controverso bonus da 80 euro voluto da Matteo Renzi. Sarebbero questi gli assi nella manica di Matteo Salvini per recuperare le coperture necessarie alla Flat tax. Servono 15 miliardi e ieri il vicepremier leghista ha annunciato che «sono stati già trovati». Una riposta a Luigi Di Maio, che gli intimava di trovare le coperture. «È una responsabilità e un onere della Lega, che ha vinto le elezioni europee ed è giusto che avanzi la sua proposta economica», è stata la sfida dell’altro vicepremier.

Tutte le incognite della manovra

Ufficializzazioni della strategia leghista per trovare le coperture ancora non ce ne sono state e restano aperte tutte le incognite sulla Legge di Bilancio. Manovra in deficit o aumento dell’Iva? Il pallino sta nelle mani di Giovanni Tria e rimbalza nel campo del difficile negoziato con Bruxelles, che «è tutto politico e non tecnico», come rilevato dall’ambasciatore Giampiero Massolo in un’intervista al Corriere della Sera di oggi. «I numeri e le regole non sono tutto. Perché nell’Unione i numeri non sono mai stati un dogma», ha aggiunto Massolo, oggi presidente di Fincantieri e dell’Istituto per gli studi di politica internazionale.

Addio al bonus Renzi

Al di là delle incertezze sulla manovra nel suo complesso, sembra comunque che il destino del bonus Renzi sia segnato. Non è un segreto che sia inviso allo stesso Tria, che lo sostituirebbe volentieri con altri tipo di agevolazione. Ieri, inoltre, il viceministro leghista Massimo Garavaglia ha fatto sapere che la «Flat tax non toglie il bonus Renzi di 80 euro, ma lo trasforma da spesa a riduzione di imposte e migliora enormemente il bilancio dello Stato in quanto riduce la spesa e le tasse con un’operazione a saldo zero». Dall’operazione di “trasformazione” del bonus Renzi e di ripensamento generale delle agevolazioni fiscali la Lega punta a recuperare 10 miliardi. All’appello ne mancano altri cinque. Per quelli, sono i boatos, si conta sulle nuove entrate fiscali.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Catterino 25 giugno 2019

    Non sanno più cosa fare la pensione già L hanno toccata

  • Catterino 25 giugno 2019

    Sono contento che tolgono gli 80 euro x chi gli a votati dovrebbero toglierne di più

  • In evidenza