La crociata contro il Tg2 che informa su D’Annunzio infastidisce pure i compagni…

sabato 15 giugno 10:58 - di Il Cavaliere Nero 😎

Ma che gli ha fatto Gennaro Sangiuliano a Michele Anzaldi? Quasi tutti i giorni il direttore del Tg2 è preso di petto dal deputato del Pd. Eppure nemmeno lo stesso Zingaretti segue il suo deputato in questa battaglia quotidiana contro una testata giornalistica che informa con serietà i cittadini. Ma prendersela con i giornalisti non assoggettati al pensiero unico della sinistra sembra essere la fatica quotidiana di alcuni parlamentari. Compreso uno come Anzaldi che pure di informazione ci capisce.

D’Annunzio e Trieste

Ma l’ultima l’ha fatta fuori dal vaso e ha infastidito – privatamente – anche compagni del suo partito. Sere fa è andato in onda proprio al Tg2 uno splendido reportage su D’Annunzio, che raccontava la ridicola battaglia del Pd locale contro l’edificazione di una statua a Gabriele d’Annunzio nella città di Trieste. Che solo il più fazioso estremista di sinistra potrebbe disconoscere come pezzo da novanta della cultura nazionale.
Terre irredente, Fiume italiana, Trieste alla Patria. Tutto questo monta nervosamente sulla testa di Anzaldi come qualcosa di terribile. Non si deve sapere di che cosa si parla. Quella testata della Rai – l’unica che ha tanto coraggio sulla notizia – va imbavagliata e magari il direttore incarcerato.

Sua maestà la notizia

Invece bisogna rispettare il lavoro di chi fa informazione seria. Perché non c’entrano la Lega, Fratelli d’Italia, il centrodestra o chissà chi altro. Ma solo sua maestà la notizia, che va data senza se e senza ma.
Chissà se Anzaldi ha letto quanto ha vergato sul Corriere della Sera non un estremista di destra, non Gennaro Sangiuliano, ma Claudio Magris: “D’Annunzio è stato un grande poeta d’Italia” e “l’impresa di Fiume è ben più complessa della faciloneria con cui la si giudica”.
Alzare le barricate contro un monumento è semplicemente un delitto contro la cultura nazionale, aggiungiamo più modestamente noi. E semmai ci chiediamo perché lo stesso istinto giornalistico non abbia contagiato Tg1 e Tg3. Oltre che Tg5 e compagnia..

Petizione della Rauti

Sulla questione del monumento a D’Annunzio Isabella Rauti, senatrice di Fratelli d’Italia, ha proposto una petizione su change.org

https://www.change.org/p/isabella-rauti-fd-i-ha-bisogno-di-te-sì-al-monumento-di-d-annunzio-a-trieste?recruiter=33416421&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink&utm_campaign=share_petition&utm_term=270647485b3c40ca8d7d77c2a4d34df2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Barcolan 16 giugno 2019

    Non c’entra il PD o la sinistra. Sono i triestini che non lo vogliono.

  • In evidenza