«Italia di mer..a, non hai capito chi sono io»: mentre insulta tutti, il marocchino distrugge 20 auto

giovedì 13 giugno 20:05 - di Redazione

Tutto il quartiere l’ha sentito urlare, inveire contro chiunque, minacciare tutti e insultare gli italiani «bastardi» che oltre a vivere in un «Paese di merda» non hanno ancora capito chi è lui: i carabinieri intervenuti appena lanciato l’allarme dai residente del povero quartiere milanese sotto assedio della furia violenta, l’hanno individuato subito: è un immigrato irregolare marocchino che, tra un grido e una parolaccia, è riuscito anche a distruggere 20 automobili sfortunatamente in sosta nella zona.

Insulta e minaccia tutti mentre distrugge 20 auto in sosta: fermato marocchino irregolare

Urla disumane, quelle con cui il marocchino inveiva contro le auto in sosta e contro il Paese in cui si ritrova da clandestino, che hanno svegliato i proprio abitanti del quartiere in piena notte, turbati nel sonno alle 4 del mattino da quelle urla e da quei rumori sordi delle pietre contro le macchine parcheggiate. Infatti, in base a quanto ricostruito dalle forze dell’ordine e riferito, tra gli altri, da Il Giornale in queste ore, «il marocchino ha preso una pietra e ha iniziato a colpire le macchine. Intanto urlava: “Questo Stato italiano di merda non ha capito chi sono io. Io sono un talento in tutto. E ora glielo faccio vedere”. Pii, più che farlo vedere, ha fatto sentire a tutti la sua furia distruttrice che non si è fermata neppure all’arrivo dei carabinieri che lo hanno poi arrestato per danneggiamento aggravato.

«Il Pd non ha nulla da dire? Il multiculturalismo tanto caro alla sinistra è un grosso fallimento»

E sulla vicenda, ancora poco fa, è intervenuta Silvia Sardone, consigliere comunale ed europarlamentare della Lega. che sugli atti vandalici dell’ennesimo straniero irregolare e violento, ha dichiarato (Il Giornale lo ha riportato): «Per il Pd è tutto normale? Ci hanno riempito di clandestini e con la loro retorica anti-italiana di fatto giustificano episodi del genere. La follia di stanotte – aggiunge Sardone – dimostra ancora una volta come il multiculturalismo tanto caro alla sinistra non è altro che un grosso fallimento: gli effetti più tangibili sono proprio nel ghetto arabo di San Siro». Del resto, come ribadito anche da più parti oltre alla denuncia della Sardone, non è la prima volta che accade un fatto simile e, purtroppo, non sarà neppure l’ultima…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In evidenza